Pirlo: «Non sono i giovani il problema della Juventus»

0
222

Pirlo difende i giovani della Juventus, spiegando come ognuno di loro abbia dato finora il suo apporto: «Lazio squadra fenomenale».

Kulusevski, Juventus (Getty Images)

Andrea Pirlo è arrivato al primo crocevia della stagione. Battendo la Lazio la sua formazione potrebbe cullare ancora residue e tiepidi speranze di rincorrere l’Inter. Non vincendo, invece, rischierebbe di uscire perfino dal nugolo di compagini che parteciperanno alla prossima Champions League. «Tutte le partite sono decisive per la Juventus – ha detto -. Adesso abbiamo la lazio che è una partita importante per il proseguio del campionato, poi penseremo al Porto. Sono abituato a pensare partita dopo partita e non a quelle che verranno dopo perché il presente è la partita di domani. Dobbiamo concentrarci per vincere con tutte le forze la partita con la Lazio di domani. E’ un squadra fenomenale che sono anni che si conferma ad alti livelli».

LEGGI ANCHE >>> «Vi dico chi mancherà ancora con la Lazio. La Juventus ha tanti assenti»

Pirlo e la difesa dei giovani

Juventus
Andrea Pirlo, Juventus @Getty

Nei giorni scorsi Sacchi ha spiegato come il rendimento dei giovani bianconeri sia stato inferiore alle aspettative. «I giovani mi sembra si siano inseriti bene – ribatte Pirlo -. Chiesa ha fatto 10 gol, Kulusevski 4/5 e McKennie 5/6. Non penso siano loro il problema anzi stanno facendo anche più delle aspettative. Mentre per i veterani loro stanno dando il loro contributo, stanno dando una grossa mano per far inserire questi ragazzi, perché non è facile entrare nel mondo Juve con tante pressioni. Si sono comportati sempre bene e lo stanno facendo anche ora anche se magari non riescono ad essere presenti in tutte le partite. Su questo sono tranquillo e fiducioso perché il gruppo storico fa sempre la sua parte».