Cagliari-Juventus, la conferenza di Pirlo: altra assenza sicura

0
303

Cagliari-Juventus, Andrea Pirlo ha presentato in conferenza stampa la gara di domani: diversi gli assenti per il tecnico bianconero

Calciomercato Juventus
Aaron Ramsey, Juventus (Getty Images)

Già tempo di vigilia per la Juventus dopo la cocente eliminazione in Champions League contro il Porto. E come di consueto a parlare è stato Andrea Pirlo. Che ha fatto la conta degli infortunati. Oltre ai degenti di lungo corso Dybala e Demiral, ai quali si deve aggiungere anche Bentancur, ancora positivo al Covid, sarà assente anche Ramsey.

“La squadra si sta riprendendo dalla delusione per l’eliminazione contro il Porto. Ci siamo allenati assieme e abbiamo ripreso a lavorare. Affronteremo un Cagliari che ha cambiato da poco allenatore e ha subito ottenuto ottimi risultati. Quindi sarà una partita importante e ci vorranno grande orgoglio e spirito di squadra per fare una bella gara”. Queste le parole del tecnico.

LEGGI ANCHE: Roma-Juventus, scatta l’operazione Coppa Italia per le bianconere

Cagliari-Juventus, Chiellini dall’inizio

Juventus
Chiellini infortunio, Juventus @Getty

Chiellini giocherà dal primo minuto, come lo stesso Pirlo ha confermato. E una nuova mossa tattica potrebbe essere quella di Kulusevski sulla linea dei centrocampisti. “Un giocatore molto giovane che ha ancora degli ampi margini di miglioramento sia dal punto di vista tecnico che tattico: è in grado di ricoprire diversi ruoli e potrebbe essere utilizzato anche in posizione più centrale come centrocampista. In base all’atteggiamento tattico che vogliamo adottare nelle prossime gare potrebbe essere impegnato anche in questa posizione” ha confermato ancora il tecnico bianconero.

“Dobbiamo ripartire con entusiasmo a incominciare da domani contro il Cagliari. Nei momenti di difficoltà bisogna tirare fuori il meglio e dimostrare che siamo la Juventus. A marzo la stagione non è ancora finita. Abbiamo 13 partite di campionato oltre alla finale di Coppa Italia. I nostri obbiettivi non sono cambiati. Per centrarli abbiamo solamente bisogno di una cosa, giocare da Juventus”.