Calciomercato Juventus, dalla Spagna: il senatore pone il veto per CR7

0
226

Calciomercato Juventus, il senatore del Real Madrid, Sergio Ramos, non sarebbe così d’accordo sul ritorno di Cristiano.

Juventus
CR7, Calciomercato Juventus Getty Images)

Calciomercato Juventus, da qualche giorno impazza la notizia di un possibile ritorno di Cristiano Ronaldo al Real Madrid. La situazione del portoghese non sembra così rosea in bianconero, dopo la sconfitta agli ottavi di Champions League l’avventura del fenomeno portoghese in bianconero sembra agli sgoccioli e per tutelarsi economicamente, visto il peso dello stipendio del campione, i bianconeri di comune accordo con il giocatore, avrebbero pensato alla separazione prematura ad un anno dalla scadenza del contratto. Fra i big club interessati figurano proprio le ex di Ronaldo: Manchester United e Real Madrid, con i secondi che apparivano favoriti ma sembra che non tutti siano d’accordo al suo ritorno in Spagna.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, serve un filotto per inseguire un miracolo e preparare la Coppa Italia

Calciomercato Juventus, dalla Spagna: il senatore pone il veto per CR7

Calciomercato Juventus
Ramos @Getty

Uno dei senatori dela Real Madrid, il capitano Sergio Ramos non sarebbe così d’accordo su un Ronaldo bis. Stando infatti alle indiscrezioni riportate da ‘Diario Gol’  il capitano dei campioni di Spagna, Sergio Ramos, avrebbe palesato al presidente Florentino Perez diverse perplessità sul possibile ritorno dell’ex compagno Cristiano Ronaldo. Il difensore della nazionale spagnola porrebbe il veto a CR7, preoccupato principalmente, insieme agli altri senatori, del gruppo che l’attuale stella della Juventus possa alterare l’alchimia che si è creata all’interno dello spogliatoio nel nuovo ciclo senza il campione portoghese.

LEGGI ANCHE >>> Dybala vede la luce alla fine del tunnel. La Juventus lo aspetta

Differentemente da Zidane che invece aprirebbe al ritorno, c’è da registrare anche il veto piuttosto importante del capitano dei Merengues. Praticamente Ramos sarebbe più propenso ad un futuro senza Cristiano perché, come dicevamo poc’anzi, vorrebbe evitare di stravolgere ulteriormente l’alchimia che si è creata nello spogliatoio negli ultime mesi.