Calciomercato Juventus, tra scudetto e mercato: è scontro tra le big

0
143

Calciomercato Juventus, ci sono anche le milanesi per l’attaccante cercato dai bianconeri a gennaio. Scontro anche sul mercato

Scamacca (getty images)

Non solo per lo scudetto. Ma anche sul mercato potrebbe essere scontro tra Juventus, Milan e Inter. Tutte alla ricerca di un attaccante per la prossima stagione. E tutte avrebbero messo gli occhi su Scamacca, di proprietà del Sassuolo, ma adesso in prestito al Genoa. La doppietta di venerdì al Parma ha riacceso i riflettori.

Incoronato anche da Ballardini, che lo ha paragonato a Vieri, per il centravanti della Nazionale Under 21 la Juventus ha chiesto da tempo informazioni. Ed ha cercato, nella finestra invernale di mercato, di portarlo a Torino come vice Morata. La trattativa non andò a buon fine, ma certamente Paratici non ha mollato la presa. Ovvio però che adesso le big italiane ci stiano pensando. Chi per un motivo, chi per un altro, ha bisogno di puntellare il reparto avanzato. Lo spiega la Gazzetta dello Sport.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, possibile scambio: si riapre la pista francese

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, addio Donnarumma: la Juve fiuta il colpo a costo zero

Calciomercato Juventus, tutti su Scamacca

Calciomercato Juventus
Paolo Maldini dirigente del Milan @Getty

Classe ‘99, Scamacca è certamente un attaccante importante. Forte fisicamente, vede con regolarità la porta e non ha paura di andare a fare a sportellate con i difensori avversari. Caratteristiche che lo rendono molto appetito sul mercato. Soprattutto dalle grandi del calcio italiano, pronte a scontrarsi anche fuori dal campo.

Il Milan lo prederebbe per continuare a mantenere la linea giovane voluta e perseguita da Maldini e Massara, l’Inter perché ha bisogno di un vice Lukaku. Sarà scontro aperto quindi per Scamacca, che alla fine della stagione tornerà al Sassuolo. E la società neroverde, forte dell’asta che si potrebbe scatenare, non ha nessuna intenzione di svenderlo. Sicuramente Paratici potrebbe partire davanti a tutti nella trattativa, ma uno scatto d’orgoglio di Milan e Inter potrebbe sparigliare le carte in tavola.