Calciomercato Juventus, sacrificio in mediana: arriva la plusvalenza

0
313

Calciomercato Juventus, bianconeri pronti a fare la plusvalenza a centrocampo. Rabiot potrebbe essere sacrificato per il bilancio.

Fabio Paratici, Calciomercato Juventus (Getty)

Calciomercato Juventus, la dirigenza bianconera preparerebbe una maxi plusvalenza in mediana per salvaguardare il bilancio. L’indiziato numero uno a partire sarebbe il francese Adrien Rabiot. Il centrocampista arrivato a parametro zero potrebbe essere ceduto per permettere, così, la plusvalenza sul suo cartellino. Sull’ex Psg sarebbero più squadre interessate, in primis l’Everton di Carlo Ancelotti che aveva già mosso i primi accenni durante il mercato invernale. Stando alle ultime indiscrezioni proprio con il club inglese si potrebbe intavolare una trattativa.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, scambio in dirittura d’arrivo: Dybala sul piatto

Calciomercato Juventus, sacrificio in mediana: arriva la plusvalenza

Juventus
Rabiot, Calciomercato (Getty)

Alla Juventus interesserebbe, nuovamente, l’ex Moise Kean, ceduto proprio all’Everton. La sua esplosione in prestito al Psg ha fatto riflettere la società bianconera che sarebbe disposta a concedergli il riscatto alla sua Juventus. In un certo senso il giovane italiano accetterebbe volentieri il ritorno a Torino, città che ricorda tutt’ora con amore così come la sua esperienza in maglia bianconera nonostante la cessione all’Everton di Ancelotti. Stando infatti quanto viene riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’ i 7 milioni dello stipendio di Rabiot peserebbero sul bilancio dei bianconeri e un suo addio a fine stagione sarebbe tutt’altro che da escludersi.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, dalla Spagna: Guardiola è un’ossessione

L’idea è innescare con l’Everton una trattativa per riacquistare Moise Kean qualora i francesi decidessero di non riscattare il prestito proprio dagli inglesi. Rabiot interessa anche in Francia, esattamente al Marsiglia. Insomma i pretendenti non mancano per il centrocampista francese, bisognerà capire la dirigenza dove vorrà andare a parare, ma l’obiettivo concreto è arrivare ad una plusvalenza.