Calciomercato Juventus, annuncio Guardiola: riflessioni in corso

0
13328

Calciomercato Juventus, il tecnico catalano in conferenza stampa ha parlato dopo l’addio di Aguero: riflessioni in corso

Calciomercato Juventus
Guardiola (Getty Images)

Il prossimo calciomercato sarà sicuramente diverso da quelli che siamo stati abituati a vedere fino al momento. La Pandemia ha colpito le casse delle società. E, anche il Manchester City ci deve fare i conti. La conferma di tutto questo è arrivata direttamente da Guardiola durante la conferenza stampa di oggi. Il tecnico catalano si è quasi tirato fuori dalla corsa ad Haaland.

L’allenatore ha detto: “Con questi prezzi non prenderemo nessuno. Anche la nostra società ha dei problemi finanziari come tutti. E a queste condizioni credo che non arriverà nessun attaccante”. Di solito Guardiola è sincero. Ma la partenza di Aguero è sicuramente una casella libera che deve essere riempita. Nella corsa ad Haaland il Manchester City rimane presente. Ma a quanto sembra non è propenso a fare offerte folli.

LEGGI ANCHE: Torino-Juventus, Pirlo a muso duro: fuori dai convocati

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, bianconeri decisi a chiudere il primo obiettivo

Calciomercato Juventus, una concorrente in meno per Haaland

Haaland, Calciomercato Juventus (Getty)

Potrebbe essere una buona notizia per la Juventus. Che in caso di addio di Ronaldo potrebbe certamente fare un pensiero su Haaland. Raiola con i bianconeri ha buoni rapporti, anche se adesso è in giro per l’Europa per ascoltare le offerte di Barcellona e di qualche squadra della Premier. Che non sembra nemmeno essere il Chelsea: proprio Tuchel, oggi, non si è sbilanciato. Né sul norvegese, né su Aguero. “Entrambi sono di altre squadre e non è giusto parlarne” ha detto il tedesco.

Una concorrente in meno per Haaland e per Aguero: potrebbe essere, anche se non è il caso di metterci la mano sul fuoco in questo momento. Manca troppo tempo alla fine della stagione e all’apertura del mercato. Da qui a giugno può davvero succedere di tutto, senza dimenticare che c’è un Europeo da giocare.