Calciomercato Juventus, dalla Francia dettano le condizioni per l’affare

0
1308

Calciomercato Juventus, dalla Francia vengono dettate le condizioni per l’affare. Le trattative devono essere separate

Aouar del Lione
Aouar (Getty Images)

C’è una Juve che, dal centrocampo in su, non ha certezze. Praticamente da rifondare. Soprattutto in mezzo non c’è un elemento in grado di poter cambiare il volto ad una partita. Da Ramsey a Bentancur, passando per Rabiot, nessuno ha quelle qualità che servono. Buoni giocatori, ma non campioni. E chi vuole vincere ha bisogno di questi.

Per questo motivo la dirigenza sarebbe al lavoro per portare a Torino chi può garantire, oltre a dinamismo, anche un certo numero di reti. Ne sono arrivate pochissime da chi gioca dall’inizio. E un mancato apporto che sicuramente ha fatto la differenza in negativo. Paratici si sta muovendo per Aouar, il centrocampista del Lione che già in passato era stato cercato dalla società torinese. Ma dalla Francia dettano le condizioni per una possibile trattativa.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, Szczesny flop nel derby: segnale d’addio?

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, c’è il contatto con l’esterno offensivo

Calciomercato Juventus, due trattative separate

Mattia De Sciglio Juventus Lazio
Mattia De Sciglio, Calciomercato Juventus (Getty Images)

In questo momento in Francia c’è De Sciglio. Che il Lione sarebbe intenzionato a riscattare. La Juve avrebbe l’intenzione di inserirlo in una trattativa per arrivare al centrocampista. Ma secondo quanto riportato dal sito transalpino Homme du match, il presidente Aulas avrebbe già avvertito Paratici che le due trattative devono essere separate. Forte, il massimo dirigente della formazione francese, dell’asta che si potrebbe scatenare per il classe 1998. Su di lui ci sarebbe anche il Real Madrid, che deve svecchiare in mezzo al campo.

La valutazione di Aouar è superiore ai 40 milioni. Una cifra importante che la Juve vorrebbe far abbassare – anche se di poco – inserendo il cartellino di De Sciglio, che è valutato 7 milioni al momento. Ma questa idea potrebbe finire ben presto nel dimenticatoio. È Aulas a dettare le regole.