Esonero Pirlo, incontro Agnelli-Allegri: spunta il retroscena

0
776

Esonero Pirlo, spunta il retroscena del presunto incontro tra Agnelli e Allegri sabato pomeriggio in Toscana: i dettagli della chiaccherata

Allegri (Getty images)

Con molta probabilità Andrea Pirlo, nel recupero contro il Napoli mercoledì, si giocherà il suo futuro sulla panchina bianconera. Una ulteriore sconfitta, non potrebbe sicuramente passare inosservata. Anche perché metterebbe a serio rischio la prossima partecipazione alla Champions. Con tutti i problemi, economici e d’immagine, che di conseguenza ci sarebbero.

Si è parlato dell’incontro tra Agnelli e Allegri sabato. Una notizia clamorosa, per come raccontata all’inizio, visto che si pensava che i due avessero visto la stracittadina insieme. E ovviamente, in questo caso, non sarebbero mancati i commenti verso una squadra che non è riuscita nemmeno sabato a vincere. Anzi, che ha trovato il pari grazie a Cristiano Ronaldo in maniera casuale.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, possibile ritorno in A: il Psg lo libera

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, ecco il primo innesto per la prossima stagione

Esonero Pirlo, i dettagli dell’incontro

Juventus
Pirlo / getty Imges

Sì, l’incontro c’è stato. Come ormai confermato da più parti. Ma le cose sarebbero andate in maniera diversa. Non era in programma, ma è stato casuale. Andrea Agnelli e Massimiliano Allegri, che nonostante l’esonero sono uniti da una buona amicizia, si sono visti in Toscana ma non hanno guardato insieme la partita. Si sono salutati come sempre hanno fatto fino al momento, con cordialità. Ma non avrebbero parlato di futuro.

La questione però rimane più che mai aperta. Sopratutto se le cose mercoledì dovessero davvero degenerare con una nuova sconfitta contro la squadra di Gattuso. In quel caso chi di competenza dovrà prendersi le responsabilità di cercare di cambiare il finale di stagione. La Juventus, soprattutto sotto l’aspetto economico, non può permettersi in nessun modo di non entrare in Champions. E deve cercare di farlo i tutti i modi. Anche allontanando Pirlo nel caso. Sarebbe sicuramente una scelta difficile. Ma sicuramente necessaria.