Juventus-Napoli, la conferenza di Pirlo: c’è l’annuncio del tecnico

0
329

Juventus-Napoli, Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa in vista del recupero di domani. Ecco le parole dell’allenatore bianconero  

Juventus
Pirlo (getty images)

Ha presentato la gara fondamentale di domani Andrea Pirlo. La sua Juventus affronterà il Napoli in una gara che è decisiva non solo per il futuro del tecnico, ma anche per quello della squadra. Una sconfitta potrebbe significare addio alla Champions. Non perché non ci sia, in caso, il tempo di recuperare. Ma sicuramente a livello mentale potrebbe diventare un vero colpo da ko definitivo.

Sarà una gara importante per la classifica. Loro attraversano un ottimo momento e vengono da buoni risultati. Vorranno fare risultato ma noi abbiamo la stessa ambizione e faremo del nostro meglio. Spero sia una bella partita in cui entrambe le squadre proveranno ad imporre il proprio gioco”. In porta giocherà Szczesny: “Dopo una prestazione non buona c’è sempre voglia di riscatto. E lui domani ha l’opportunità di dimostrare il suo valore. Cuadrado invece ha giocato dietro con il Napoli sia nella finale di Supercoppa che in campionato. Domani vedremo. Può giocare sia alto che anche in difesa”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, dalla Spagna: c’è lo scambio alla pari

LEGGI ANCHE: Juventus Napoli, gara a rischio? L’ASL di Torino risponde

Juventus-Napoli, Pirlo sull’incontro Agnelli-Allegri

Agnelli società Juventus
Agnelli e Allegri @ Getty Images

Ovviamente non poteva mancare una domanda sull’incontro che c’è stato sabato tra Andrea Agnelli e Massimiliano Allegri, da molti ormai dato quasi certo di un ritorno sulla panchina bianconera. Pirlo, molto tranquillo, ha risposto in questo modo. “Sono stato avvertito dal presidente di questo incontro. A parte il calcio l’amicizia resta. È normale. Come se andassi a cena con Maldini e scrivessero che sarò l’allenatore del Milan. Ci sono amicizie nello sport”. Chiudendo, così, ogni possibile polemica. Poi un passaggio sulle condizioni di Dybala, che domani potrebbe essere in campo: “Fortunatamente sta bene. Ha lavorato con noi senza problemi. Speriamo domani di averlo pronto”.

La gara di domani “non è decisiva, ma importante. Ci saranno altre partite, non è un’ultima spiaggia per la Champions. Abbiamo gli stessi obiettivi e la stessa voglia di tre punti. C’è pressione – ha concluso – ma siamo abituati. Prima c’era la pressione del primo posto, ora del posto in Champions. Dobbiamo guardare sia in avanti sia dietro”.