Calciomercato Juventus, due obiettivi dalla Serie A: il futuro passa da qui

0
170

Calciomercato Juventus, i bianconeri hanno come primi obiettivi per la nuova stagione due profili provenienti dalla Serie A.

Calciomercato Juventus
Dirigenza della Juventus @Getty

Calciomercato Juventus, i bianconeri hanno già le idee chiare su quello che sarà il futuro della prossima stagione. Con una panchina ancora in bilico, c’è sempre il sogno dell’Allegri bis, la dirigenza ha già pescato i due possibili grandi colpi dalle Serie A. Partendo dal settore che ha più bisogno: la difesa. Proprio in difesa mancano laterali e con un Alex Sandro, ancora in bilico sul proprio futuro, la società ha individuato in Gosens l’interprete ideale per la fascia sinistra. Giocatore formidabile che  sta macinando più e più consensi nella sua Atalanta.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, i bookmakers chiudono le scommesse: ora cambia tutto

Calciomercato Juventus, due obiettivi dalla Serie A: il futuro passa da qui

Gianluigi Donnarumma / Getty Images

Infatti sono due gli obiettivi. Come abbiamo detto Gosens è il profilo che più, in questo momento, rappresenterebbe l’interprete ideale in un settore di campo dove serve un altro interprete di qualità oltre a Cuadrado e il sempre presente Danilo. Gosens dell’Atalanta l’opportunità da non farsi sfuggire. Ma sempre in Serie A fa gola la possibilità di arrivare a Gigio Donnarumma. Il poriterone del Milan sta trovando difficoltà a chiudere il rinnovo che lo legherebbe ancora ai rossoneri. C’è distanza fra domanda e offerta e proprio per questo motivo i bianconeri potrebbero inserirsi per assicurarsi il portiere del presente ma soprattutto del futuro, Gigio è ancora molto giovane.

LEGGI ANCHE >>> Juventus Parma, probabili formazioni: le scelte di Pirlo

Con Gosens e Pirlo si andrebbe incontro ad autentiche certezze, per diversi motivi. Entrambi ancora giovani ma già molto esperti. Gosens è inoltre adattabile anche da esterno proprio per la sua velocità e fisicità massiccia. Un giocatore potente tecnicamente e versatile. Insomma due piccole grandi certezze che la dirigenza bianconera non vuole – assolutamente – farsi sfuggire.