Calciomercato Juventus, “Vogliono vendere Ronaldo”: l’indiscrezione

0
220

Calciomercato Juventus, arriva l’indiscrezione su Cristiano Ronaldo: il futuro del portoghese rimane ancora in bilico. Costa troppo

Calciomercato Juventus
Ronaldo @Getty

Che la situazione di Cristiano Ronaldo sia tutt’altro che semplice è cosa risaputa. Soprattutto dopo le ultime “uscite” del portoghese: apparso nervoso per la mancanza del gol. A tutto questo ci si aggiunge anche la situazione economica, non delle migliori, che affligge non solo la Juventus ma tutti i top club europei. La Superlega era stata appunto creata per questo motivo. Ma è già saltato tutto.

La Juventus quindi, insieme a Ronaldo, alla fine della stagione farà delle valutazioni. C’è ancora un altro anno di contratto a 31 milioni di euro netti a stagione. E non sono pochi. Soprattutto pesano a bilancio quasi il doppio. E per forza di cose c’è da parlare, capirsi, sintonizzarsi verso gli stessi obiettivi. Solamente in questo modo il portoghese continuerà a vestire la cassa bianconera.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, doppia sfida alla Fiorentina | Interessa la punta

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, colpo dal Barcellona: affare a costo zero

Calciomercato Juventus, la Exor avrebbe chiesto la cessione

Juventus
Andrea Agnelli (Getty)

Sul tema è intervenuto Paolo Bargiggia. L’ex giornalista di Mediaset ha spiegato che dopo “il naufragio della Superlega, sta esplodendo la vicenda della cessione di Ronaldo. La Exor, proprietaria del club, ha chiesto ad Agnelli di cederlo alla fine della stagione. Troppo costoso e non considerato utile al progetto”.

Ovviamente c’è in ballo anche a chi vendere, nel caso, CR7. E soprattutto ad una cifra non minore di 30 milioni di euro perché altrimenti ci sarebbe una minusvalenza. “Non ci sarà l’operazione con il Real Madrid – ha confermato Bargiggia – mentre l’unica ipotesi al momento sostenibile potrebbe essere quella del Manchester United”. I Red Devils, soprattutto con le parole di Solskjaer, hanno mostrato un certo interesse nei confronti del portoghese.