Super League, altro duro avvertimento del presidente Uefa Ceferin

0
221

La Super League è stato l’argomento della settimana. Un progetto, che vedeva tra i fondatori la Juventus, che per ora però è sospeso.

Super League

Sono stati giorni bollenti per il mondo del calcio, perché l’annuncio di questa nuova competizione da parte di 12 club fondatori, tra i top europei, ha provocato una dura reazione da parte dell’Uefa. E anche da parte di tanti tifosi, specie quelli inglesi, che hanno poi portato al dietrofront dei sei club della Premier League. Progetto dunque sospeso, ma rimangono ancora gli attriti tra i club che non hanno annunciato l’abbandono dell’idea Super League e i vertici Uefa. Per ora non ci saranno sanzioni o penalizzazioni, ma il presidente Aleksander Ceferin ha mandato loro un nuovo avvertimento.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Juventus, valzer delle panchine: può succedere di tutto

LEGGI ANCHE —>Juventus, dalla Germania tremano: vede solo il bianconero

Super League, Ceferin: “Chi è in Super League non potrà giocare nelle competiizoni Uefa

Uefa (Getty Images)

Sportmediaset riporta le parole del numero uno della Uefa al portale “Der Spiegel”. Parole che ancora una volta non sono state affatto tenere nei confronti della Juventus e degli altri club della Superlega ancora aderenti al progetto. “Chiunque sarà coinvolto non potrà giocare in futuro nelle competizioni Uefa” ha detto Ceferin. Aggiungendo, parlando della possibile esclusione dei bianconeri, del Milan, del Real e del Barcellona, di come “le nostre competizioni saranno fantastiche anche senza queste quattro squadre”. Quali saranno le reazioni della Juve e degli altri club a queste parole? L’impressione è che del progetto Super League se ne parlerà ancora a lungo.