Super League, 11 club di serie A chiedono sanzioni per le tre italiane

0
162

La Super League continua ad essere uno degli argomenti più caldi del momento nel mondo del calcio. In Italia ma anche nel resto d’Europa.

Juventus
Dirigenza Juventus, Andrea Agnelli (Getty)

Il progetto che vedeva la nascita di una nuova competizione, annunciato da 12 top club del vecchio continente tra cui la Juventus, per il momento è sospeso. Le sei squadre inglesi coinvolte hanno infatti fatto dietrofront, emulate qualche ora dopo da altre società. Il braccio di ferro con l’Uefa pare destinato a continuare, viste anche le ultime parole del presidente Ceferin. Ma non solo, perché anche nel nostro campionato la posizione dei tre club italiani coinvolti non è vista di buon occhio dalla maggior parte delle altre squadre.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Juventus, valzer delle panchine: può succedere di tutto

LEGGI ANCHE —>Juventus, dalla Germania tremano: vede solo il bianconero

Super League, la richiesta al presidente di Lega Dal Pino

Serie A Lega
Dal Pino

Come riporta La Gazzetta dello Sport, le altre squadre di serie A sarebbero pronte a chiedere sanzioni per le tre squadre italiane coinvolte nel progetto Super League, ovvero Juventus, Milan e Inter. E di esaminare le possibili colpe dei dirigenti che le rappresentano. Il quotidiano rivela come questa richiesta sarebbe stata messa nero su bianco in una lettera indirizzata al presidente della Lega Paolo Dal Pino. Di questa ipotesi del resto se ne era già parlato nell’assemblea di venerdì scorso. Tra le squadre firmatarie del documento ci sarebbero Roma, Torino, Bologna, Genoa, Sampdoria, Sassuolo, Spezia, Benevento, Crotone, Parma e Cagliari. Non avrebbero sottoscritto questo documento invece Napoli, Lazio, Fiorentina, Atalanta e Verona, oltre all’Udinese.