Calciomercato Juventus, svolta improvvisa: pronto un triennale

0
731

Calciomercato Juventus, l’ennesima brutta prestazione è stata fatale, ora si va verso una svolta definitiva.

Dirigenza della Juventus (Getty)

Calciomercato Juventus, Allegri in. L’ennesima brutta prestazione dei ragazzi di Pirlo, in un primo tempo spento, senza idee ma soprattutto con poca voglia di reagire è risultato fatale. Ora la dirigenza deve pensare al futuro ed inizia già a pianificare le radici del domani, partendo, proprio, dalla panchina. Sembra infatti che, stando alle ultime indiscrezioni, il futuro di Andrea Pirlo sia segnato. Massimiliano Allegri è infatti ad un passo dal ritorno in bianconero, per lui pronto un triennale. Ieri il pareggio contro la Fiorentina ha compromesso, nuovamente, la corsa alla qualificazione Champions League, con un quarto posto che oscilla sempre di più.

LEGGI ANCHE >>> Barzagli vota Allegri: «Con lui alla Juventus si rideva…»

Calciomercato Juventus, svolta improvvisa: pronto un triennale

Calciomercato Juventus
Allegri @Getty

Rivoluzione totale, non solo nel mercato ma iniziando dalla panchina. Massimiliano Allegri è il voto, o meglio, il profilo ideale per la Juventus. Il suo passato ne è la dimostrazione, ora anche i tifosi più scettici, che una volta lo accusavano di non essere in grado di esprimere un buon gioco, lo rimpiangono. Massimiliano il più desiderato ma anche la necessità. Stando infatti alle indiscrezioni lanciate da ‘Repubblica’ a fine stagione Allegri tornerà alla Juventus e firmerà un contratto triennale. 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, crolla la quota: è lui il favorito

Ora però quella preoccupazione maggiore non è tanto il domani, ma il presente. La Juventus riuscirà a qualificarsi in Champions League? Superata dall’Atalanta questa sera il Napoli può raggiungere i bianconeri e sarà una sfida continua fino alla fine per la qualificazione in Champions League. Il progetto Juventus ripartirà da Allegri ma con il “nuovo” allenatore molti dei volti attuali potrebbero lasciare, partendo dall’attacco, ruolo che in questo momento non offre più le garanzie sperate.