Lapo Elkann sbotta: «La storia e la maglia meritano più rispetto»

0
180

Lapo Elkann, dopo il tracollo della Vecchia Signora contro il Milan non le manda a dire e alza la voce chiedendo rispetto per la maglia bianconera.

Lapo Elkann

Alla stagione disgraziata della Juve e a quella entusiasmante del Milan mancava una scena madre. Eccola, nella stessa notte: Juve-Milan 0-3. Il tonfo e la gloria. Ha vinto la squadra che ha un bel gioco e un ottimo allenatore. Un’umiliazione che ha pochissimi precedenti. La proverbiale Juventus dal cuore di acciaio, si sbriciola incredibilmente. Anche eticamente: senza reazione, senza rabbia. E’ la vera sorpresa. Hanno perso tutti, non solo Pirlo. Per il Milan un trionfo storico: non vinceva in casa della Juve da 10 anni. Segnò Gattuso, l’amico di Pirlo, che dopo tanta gavetta è diventato un bravo allenatore, a un passo dalla Champions. A sbottare è stato Lapo Elkann.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, in estate la partenza pare inevitabile

Lapo Elkann alza la voce

Lapo Elkann

Il momento più buio della Signora non lascia indifferente Lapo Elkann, che chiama alle proprie responsabilità i protagonisti della debacle di una serata. Quella col Milan, e di una stagione intera: «Vedere la Juventus così fa male al cuore. La Storia e la Maglia meritano più amore, rispetto, passione e professionalità. Svegliateviii tutti» ha scritto sui social l’imprenditore, fratello del presidente e a.d. di Exor John e nipote dell’avvocato Gianni Agnelli. La sua voce è come quella del tutto il popolo bianconero.