Calciomercato Juventus, le cessioni da evitare: c’è una novità

0
323

Calciomercato Juventus, ora si fa il punto sul centrocampo: alcuni potrebbero partire, altri rimanere per evitare perdite.

Juventus
Juventus, squadra (Getty)

Calciomercato Juventus, a stagione conclusa si fa il punto della situazione fra cessioni e acquisti. Tanti potrebbero partire, nessuno escluso. Ma alcuni giocatori converrebbe tenerli per evitare forti perdite economiche. Ad esempio Arthur e Bentancur sono i due giocatori che in questa stagione hanno avuto le maggiori difficoltà, vuoi per un problema di forma e anche per una serie di prestazioni negative che ne hanno compromesso, in parte, l’annata. La cessione, per molti, sarebbe lecita ma non dal punto di vista economico.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Conte mette fretta ai bianconeri

Calciomercato Juventus, le cessioni da evitare: c’è una novità

Calciomercato Juventus
Bentancur @Getty Images

I due centrocampisti ceduti in questo momento rappresenterebbero una grave perdita economica dal punto di vista del bilancio. Vuoi perché, viste le prestazioni negative, le squadre interessate offrirebbero meno del valore reale dei giocatori, vuoi perché Arthur è costato molto alle casse bianconere: lo scambio con Pjanic dal valore di 70 milioni. Adesso la situazione si dovrà, per forza di cosa, mantenere così com’è, quindi si può dire, salvo clamorose operazioni, che sia Bentancur che Arthur rimarranno in bianconero. Ma dei centrocampisti, tanto criticati dalla fandom, anche Rabiot sembra aver convinto la dirigenza per il rinnovo, o meglio, per il rinnovo della fiducia. Fra alti e bassi, il francese ha dimostrato di avere tutto per competere ad alti livelli.

LEGGI ANCHE >>> Allegri alla Juventus, calciomercato | Il gesto che ha scatenato i tifosi

Tecnica, fisico e visione di gioco: Rabiot è un centrocampista completa ma che purtroppo ha sempre alternato partite ad alti livelli ad altre, meno, intense. Ma la dirigenza crede ancora in lui, così come in Bentancur, che prima di questa stagione era una delle sicurezze lì in mediana. Arthur invece dovrà ancora essere valutato, quest’anno fra i tanti infortuni e le poche presenze non ha saputo fare la differenza che tutti si aspettavano.