Aumento di capitale necessario. La Juventus valuterà da settembre

0
192

Le casse della Juventus, causa Covid e conti in rosso ormai da quattro anni, richiedono risorse. L’entità dell’aumento di capitale decisa dopo il calciomercato.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli @Getty

Si fa largo l’ipotesi di un aumento di capitale per la Juventus. Attualmente non sarebbe stato avviato alcun processo, ma secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore l’indiscrezione comincia a circolare nell’ambiente delle banche d’affari. Un valore della nuova possibile ricapitalizzazione non è al momento preventivabile, anche se – in base alle indiscrezioni – si parla di una cifra compresa tra 300 e 400 milioni, quindi a un livello simile all’ultima operazione di iniezione di risorse. Exor sottoscriverebbe pro quota il possibile aumento.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, colpo Calhanoglu | Rivelazione in diretta

Aumento di capitale, i perché

John Elkann (getty images)

Le casse della società bianconera hanno bisogno di risorse, a causa dell’emergenza Covid e di bilanci in rosso negli ultimi anni. Così Exor – la holding della famiglia Agnelli-Elkann che controlla la Juventus –, assieme alla società, starebbero valutando la situazione. Tutto ciò in attesa di capire le esigenze di cassa e l’entità dell’eventuale operazione al termine della sessione estiva di mercato. L’aumento di capitale metterebbe così la parola fine ad una sofferenza finanziaria che va avanti da un po’ di tempo e che necessita di un punto.