Sarri, risposte piccate dai Vip: «Cerca la polemica con la Juventus»

0
171

Christillin, Mauro e Tacchinardi difendono a spada tratta il mondo della Juventus e attaccano Sarri dopo le polemiche spicciole dei giorni scorsi.

Calciomercato Juventus
Maurizio Sarri (Getty Images)

Non sono andate giù le parole di Maurizio Sarri sul mondo Juventus proferite in diretta tv l’altra sera. Il tecnico della Lazio ha palesato che il boccone amaro ancora non è andato giù ed ha preferito levarsi qualche sassolino. «Ognuno raccoglie quello che ha seminato. Maurizio Sarri non aveva rapporti felici nello spogliatoio, in fondo si è sempre saputo. Alla Juventus non è riuscito a farsi amare dai suoi giocatori e credo che questo sia stato uno dei motivi per cui quello scudetto non è stato festeggiato». Così Evelina Christillin che aggiunge: «Non mi è piaciuto il riferimento allo scudetto perso in albergo per episodi discutibili, un argomento su cui i tifosi bianconeri sono molto sensibili».

LEGGI ANCHE >>> Bonucci e Chiellini, siparietti in Nazionale. E’ ItalJuve

Sarri, stoccate da Mauro e Tacchinardi

Ilaria D'Amico moglie Buffon

Anche Massimo Mauro e Alessio Tacchinardi attaccano l’ex allenatore dalle colonne di Gazzetta dello Sport. «Vorrei raccontare a Sarri un episodio che è successo tanti anni fa – dice Mauro -. Era il 1985, la Juventus vinse la Coppa Intercontinentale, che era l’unico titolo internazionale che le mancava, quindi non proprio una coppetta. Eppure quando arrivammo all’aeroporto non c’era nessuno ad aspettarci. Capisco che per chi è abituato a piazze come Roma e Napoli può sembrare strano, ma a Torino funziona così». L’ex centrocampista, infine taglia corto: «Con l’ambiente bianconero non c’è mai stata empatia e questo si è visto fin dal primo minuto. Le colpe non sono di nessuno, si sono incontrati due mondi troppo diversi. Non era il profilo giusto nel posto giusto. Un conto è gestire Albiol, un altro Cristiano Ronaldo».