Calciomercato Juventus, c’è l’apertura | Svolta improvvisa

0
441

Calciomercato Juventus, apertura improvvisa da parte del presidente della Samp: ecco le sue parole a Il Secolo XIX

Ferrero su Juve-Samp
Massimo Ferrero @ Getty Images

C’è un’apertura improvvisa. Che arriva direttamente dalle parole del presidente della Sampdoria Ferrero. Il massimo dirigente dei liguri, intervistato da Il Secolo XIX, ha parlato del gioiello che c’è all’interno della sua rosa. Il danese Mikkel Damsgaard, che dopo essersi messo in mostra nella passata stagione nel massimo campionato italiano, con la sua Nazionale ha fatto un Europeo incredibile che gli hanno permesso di farsi vedere anche fuori dalle mura italiche. Tanto che ha attirato su di sé gli occhi anche delle big europee.

Una trattativa con la Samp rimane sempre molto difficile. Anche perché Ferrero non ha nessuna intenzione di abbassare le proprie richieste per il calciatore. Ma l’apertura c’è. Ed è anche netta: “Damsgaard? Ripeto, se arriva un’offerta super la dobbiamo valutare come fanno tutti, ma certo non svendo anche perché quando siamo noi ad andare a comprare nessuno ci toglie un euro, nessuno. La Sampdoria non è un discount, ecco perché mi arrabbio quando dicono che esagero nelle richieste per i miei giocatori”.

LEGGI ANCHE: Juventus, c’è un calciatore che ha “pensieri” per la testa

Calciomercato Juventus, Damsgaard nel mirino di Cherubini

Damsgaard, Calciomercato Juventus (Getty)

Non c’è dubbio che il classe 2000 danese sia nel mirino della Juventus. I calciatori di qualità sono tutti al centro dell’attenzione. E per Damsgaard, che ha già dimostrato di possedere qualità importanti – e di essere, nonostante la giovane età – pronto per il campionato italiano – non c’è solo la società bianconera. Ma anche la Roma, in tempi non sospetti, ci aveva fatto un pensiero. La richiesta di Ferrero non si schioda dai 30 milioni di euro. E sarà difficile cercare di farla abbassare. Ma ci si proverà, magari cambiando cercando una soluzione sul tipo di operazione. Il mercato è ancora lungo, e di colpi di scena ce ne potrebbero essere tanti.