Vieri e la Juventus: «Perdi tanto con un addio. E Icardi…»

0
116

Vieri sovverte le proiezioni di inizio stagione e non attribuisce alla Juventus il ruolo di compagine favorita per la vittoria finale.

vieri juventus inter
Vieri

Bobo Vieri quando parla fa sempre rumore. Stamattina ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport in cui fa il punto della situazione. «Prima che se ne andasse Ronaldo avevo detto: attacco della Juve più forte, Juve più forte. Adesso metto l’Inter davanti: i 25-30 gol di Cristiano non ci sono più, saranno contenti quelli che dicevano che non andava più bene». Parole che suonano come un macigno. Evidenziano come la Vecchia Signora abbia perso il calciatore più incisivo al mondo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, per Pjanic trasferimento ancora possibile

Vieri e le prospettive della Juventus

Icardi / Getty Images

«Dybala e Morata renderanno meglio? Quando sento questi discorsi dico: boh. Di più lo dai sempre, quando Ronaldo il Fenomeno se ne andò dall’Inter non è che io diedi di più. Più di così non potevo fare già prima». Poi Bobo Vieri parla di Icardi. «Mauro è uno che gioca poco con la squadra, ma di mestiere fa il finalizzatore. I suoi 20 gol è facile che te li faccia: siccome di quei 20 gol c’è bisogno, forse sarei andato più su di lui. Ma nel mercato non sempre si riesce a fare la cosa che sembra la migliore».