Juventus, decisione presa | Cosa abbandona Max Allegri

0
214

La Juventus è dinanzi ad un bivio generazionale. La freschezza dei giovani o la grande concretezza della vecchia guardia? Allegri ha scelto.

Szczesny @Getty

Allegri pensa che per questa Juventus l’ideale sia trovare solidità difensiva e ripartire con i suoi giocatori di qualità. Gente che a campo aperto può incendiare tante difese. Se questo comporta difendersi tanto e difendersi bassi, nessun problema: a sostenerlo in un articolo odierno è la Gazzetta dello Sport. Chiellini, che con Max non condivide solo il dialetto, lo ha detto chiaro: «Le partite si possono controllare anche senza il pallone. Abbiamo giocatori di velocità e contropiede e, tranne De Ligt, calciatori che nello spazio non possono fare tanto».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, fuga da Szczesny | Colpo a gennaio con sconto

Juventus, tanti contropiedisti in organico

Juventus

Il discorso per Chiesa, Kulusevski, Morata, Kean, Cuadrado è certamente vero, semmai restano dubbi su altri uomini chiave. Locatelli ad esempio, cresciuto di fianco alla cattedra dei palleggiatori De Zerbi e Mancini. Arthur, ovviamente. E anche Dybala, che sa essere fantastico sui 20 metri, meno se deve risalire il campo per 50 metri ogni due o tre azioni. Per Max l’obiettivo è ripartire dal primo tempo di Udine. Dybala, assieme a Chiesa, è chiaramente l’anima offensiva della Juve: a Malmoe, dove comincia la Svezia, può iniziare anche la stagione del 10.