SuperLega, ecco la “nuova” proposta di De Laurentiis

0
146

SuperLega, ecco la “nuova” proposta di De Laurentiis, il presidente del Napoli la lanca dalle pagine del Daily Mail

SuperLega
De Laurentiis, con Perez @Getty Images

La “nuova” proposta la lancia De Laurentiis. Eccola, lanciata direttamente dalle pagine del Daily Mail. Il presidente del Napoli ha spiegato che “il sistema Champions League non funziona più. Non genera entrate sufficienti per i club per giustificarne la partecipazione. Per rimanere competitivi – ha detto – servono calciatori di alto livello. E devi ovviamente spendere di più. Ma di questo, le entrate per meriti sportivi, non ne tengono conto”.

In poche parole, il massimo dirigente del Napoli, imprenditore di alto livello, avalla la soluzione di Agnelli, Perez e Laporta, presidenti di Juventus, Real Madrid e Barcellona, che ancora non hanno mollato il progetto della Superlega.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, il giovane pupillo stupisce | I bianconeri avanzano

SuperLega, ecco la proposta di De Laurentiis

CALCIOMERCATO JUVENTUS
Agnelli @getty images

“I club hanno bisogno di parlare tra di loro per creare un torneo moderno. Bisogna ridurre il numero di partite, riducendo le dimensioni delle migliori divisioni in Europa. Ma ci vogliono volontà e totale indipendenza. Ho esaminato, un progetto, che sarebbe pronto a portare 10 miliardi di euro al calcio europeo”.

“I giovani ci abbandoneranno e il calcio non sarà più la parte centrale della nostra vita. Le persone tra gli otto e i 25 anni hanno smesso di guardare il calcio. Preferiscono state con il telefono in mano. Adesso abbiamo lo stadio virtuale che può attirare milioni di persone che possono giocare gli uni contro gli altri. Bisogna riuscire a vedere il tutto nell’insieme”. Un monito, quello lanciato da De Laurentiis, che sposa in pieno il progetto nato e al momento mai concretizzato. Entrare per meriti sportivi, comunque, è la voglia del presidente del Napoli. E chissà che non possa trovare riscontro e aiuto in quei club che al momento, il progetto, non lo hanno proprio abbandonato.