Juventus, prima sentenza | La storia boccia Allegri e Dybala

0
120

La partenza della Juventus in campionato ha spinto gli storici della Serie A a spulciare gi almanacchi. Il risultato è sconvolgente.

Cuadrado ©Getty Images

La Juventus aveva lo scudetto sul petto, sessant’anni fa, l’ultima volta in cui il campionato bianconero era cominciato così male. Il Corriere dello Sport questa mattina stronca sul nascere le velleità della Vecchia Signora. Due pareggi e due sconfitte, come oggi, e se stavolta c’è l’attenuante di aver affrontato (anche) Napoli e Milan, nel 1961 le avversarie si chiamavano in ordine sparso Mantova, Atalanta, Padova e Lecco. Dopo due giornate con Gren dt e Korostelev allenatore, in panchina arrivò Parola.La prima vittoria alla quinta, 1-0 alla Roma con un tocco di Sivori. Con una striscia conclusiva di 7 sconfitte, tuttora record negativo, la Juve arrivò al 12° posto e non ha mai fatto peggio (a parte ovviamente Calciopoli, con la retrocessione a tavolino). In tutto, 2021/22 compreso, sono appena 4 i campionati in cui nelle prime 4 giornate non è arrivata una vittoria.

LEGGI ANCHE >>> Allegri furioso, polveriera Juventus | Con chi ce l’ha Max

Juventus, partenza terribile

Calciomercato Juventus
Juventus @Getty

Nel 1942/43 la Juventus si sbloccò al quinto turno con un 5-1 all’Atalanta aperto da “farfallino” Borel, che era tornato prima come allenatore e poi come giocatore, e a fine stagione arrivò 3ª dietro il Grande Torino, al primo di 5 scudetti consecutivi, e il Livorno. Risale al 1955/56, invece, la peggior serie iniziale: 7 partite senza vincere (5 pari e 2 ko) prima di un 2-1 all’Atalanta. Era la “Juve dei puppanti”, chiamata così per i tanti giovani lanciati dall’allenatore Puppo che arrivava dalle panchine di Turchia, Besiktas e Barcellona. Giovanissimo anche il reggente (poi presidente) Umberto Agnelli, appena ventunenne, insediatosi dopo la striscia negativa iniziale per sostituire il triumvirato a cui suo fratello Gianni aveva lasciato la guida della società. Quel campionato finì con un 9° posto in larga coabitazione: visto dal basso, in realtà un sestultimo a +7 sulla B e a -20 dalla Fiorentina campione d’Italia.