Torino-Juventus: sì, adesso è la squadra di Massimiliano Allegri

0
403

Torino-Juventus: sì, adesso è la squadra di Massimiliano Allegri. Difesa, testa, e voglia matta di fare punti per tornare in alto

Torino-Juventus
Allegri, sì: adesso è la sua squadra ©Getty Images

Quarta vittoria consecutiva. La quinta nelle ultime sei partite. Sì, adesso lo possiamo tranquillamente affermare: è tornata la Juventus, quella di Massimiliano Allegri. Quella capace di soffrire per lunghi tratti nella prima parte di gara, e che esce nella ripresa, non rischia più nulla, e colpisce quando il Torino non ha più tempo per poter andare a riprendere la partita. E adesso c’è la sosta, purtroppo. Dalla Continassa ne mancheranno tanti. Ma Allegri continuerà il proprio lavoro con i reduci. Perché alla fine “vincere è l’unica cosa che conta”. Per il bel gioco, non è tempo. Non serve. Sono solamente le vittorie a fare felici i tifosi. E quelle sofferte fanno godere ancora di più.

LEGGI ANCHE: Torino-Juventus, atterrato Cuadrado in area | Polemiche social

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, voci smentite | “A gennaio non si muove”

Torino-Juventus, la mano di Allegri

Locatelli ©Getty Images

La mano del tecnico con un gruppo completamente diverso da quello lasciato due stagioni fa si inizia a vedere. E anche molto. Qualcosa di veramente importante s’è visto contro il Chelsea. E stasera le indicazioni arrivate in Champions League sono state confermate. Seconda vittoria in una settimana senza subire reti. La Juve segna, e poi si potrebbe anche giocare 24ore consecutive: da lì non si passa. E adesso la classifica comincia a sorridere. Comincia a essere quella giusta. Lì davanti sono ancora lontane. Ma sì, stiamo tornando.