Calciomercato Juventus, “terremoto” Pogba | Annuncio Gazzetta

0
201

Calciomercato Juventus, il futuro di Paul Pogba continua a tenere banco: l’annuncio di Bianchin a CMIT TV è da sottolineare.

Pogba @Getty Images

Come fosse un vado di Pandora al quale accostarsi ma del quale temere il contenuto, il nome di Paul Pogba continua ad aleggiare in maniera quasi fantasmatica dalle parti di Torino. La situazione contrattuale del “Polpo” la conosciamo tutti: il francese è legato allo United da un contratto fino alla prossima estate, e fino ad ora non c’è stato verso per un prolungamento che in tanti, dalle parti di Manchester, si auspicano. E così, è bastato che la mezzala, impegnata con la Francia in Italia, postasse una Instagram story con scritto Torino associata all’emoji del cuoricino, a scatenare fiumi e fiumi di rumours ed indiscrezioni, facendo riaffiorare in superficie ciò che l’oblio del tempo aveva contribuito a nascondere.

Leggi anche –> Calciomercato Juventus, futuro Cavani | A gennaio è addio

Calciomercato Juventus, le parole di Bianchin a CMIT TV sul futuro di Pogba

Allan e Pogba @Getty Images

Intervenuto nel corso della diretta su CMIT TV, il giornalista de “La Gazzetta dello Sport“, Luca Bianchin, ha espresso il suo punto di vista in merito alle chances di un clamoroso ritorno a Torino del centrocampista francese. Ecco le sue parole: “In futuro, ci sono possibilità per un ritorno di Pogba, nei prossimi anni, rispolverando il mood dell’eterno ritorno; mi sembra piuttosto evidente, ci ha pensato anche anche Pjanic. A gennaio o a giugno? Ci vuole calma, per la questione stipendio: credo che Raiola possa portarlo a Madrid, in quanto si tratta di un’idea che gira già da troppo tempo. L’idea che Raiola porti un giocatore al Real (Pogba o Haaland), già ce l’ho.

Leggi anche –> Calciomercato Juventus, rinnovo fino al 2027 | Cifre e dettagli

Bisogna capire anche come tornerebbe Pogba alla Juve; per lui sarebbe un’interessante spola Torino-Manchester. Chiaramente la Juve guarda avanti: Pogba è un ’93. Se lo si acquistasse soltanto perché se ne sente la nostalgia, non sarebbe una cosa buona né per lui, né per la Juventus.”