Juventus, successo di misura nel test contro l’Alessandria

0
125

Utile test questa mattina per la Juventus di Allegri che ha superato di misura l’Alessandria, squadra che milita nel campionato di serie B.

Juventus
Allegri ©Getty Images

Organico molto ridotto quello a disposizione del tecnico livornese, visto che tanti elementi della sua rosa sono impegnati in questi giorni con le rispettive nazionali. La partita contro l’Alessandria è stato comunque un test impegnativo per chi è sceso in campo, giocatori che cercheranno di convincere Allegri a concedergli una chance da titolare nei prossimi impegni. “Una partita utile per veder tornare in campo dal primo minuto Arthur e Kaio Jorge, fermi ai box e convocati nel Derby di domenica scorsa: per entrambi una buona gara, che li ha visti protagonisti nello smistare palloni a centrocampo (Arthur) e nel creare pericoli fra le linee offensive, con qualche conclusione interessante (Kaio Jorge)” si legge nella nota del club. “Bene in generale, però, tutta la prova della Juve, ovviamente composta dagli effettivi della Prima Squadra rimasti a Torino in questi giorni (Perin, Pinsoglio, Pellegrini, De Sciglio e Rugani, oltre ai due brasiliani), insieme a molti ragazzi dell’Under 19 e dell’Under 23 bianconera, e anche per loro il test è stato un’occasione interessante per mettersi alla prova in una gara impegnativa”.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Juventus, rivoluzione in mediana: 90 milioni da reinvestire

LEGGI ANCHE —>Juventus, il sorteggio di Champions League: chi sono gli avversari dei bianconeri

Juventus, contro l’Alessandria a segno due baby: Maressa e Chibozo

La Juventus si è imposta per 2-1. Al 40′ del primo tempo il baby Maressa, classe 2004, è riuscito a trovare la via della rete quasi alla fine di una frazione di gioco molto intensa e combattuta. L’Alessandria non si è arresa e al 90′ era riuscita a pareggiare con Corazza. La Juve però con orgoglio nel recupero ha trovato il gol della vittoria grazie ad un altro baby interessante come Chibozo. Ora due giorni di riposo prima di tornare a pensare alla Roma.