Ramsey, un’operazione fallimentare. Gesto estremo della Juventus

0
27

L’operazione che ha portato Ramsey alla Juventus è stata fallimentare. I biaconeri adesso valutano un’ultima, clamorosa, azione con il gallese.

Aaron Ramsey in due anni e mezzo ha passato più tempo in infermeria che sul campo di allenamento. Si tratta dell’operazione peggiore di sempre fatta dall’ex ds Paratici. Il problema per la Juve è che il suo stipendio è inversamente proporzionale all’impiego. Con 8 milioni di ingaggio (7 più bonus) è il secondo più pagato della rosa dopo De Ligt (che attualmente guadagna 10). E’ davanti anche a Dybala (7,3 premi compresi). Con Sarri e Pirlo ha avuto più o meno lo stesso minutaggio (1384’ nel 2019-20 e 1543’ nel 2020-21) e alla Juventus è costato più di 5 mila euro per ogni minuto giocato. Con Allegri è stato impiegato finora per 106’ e calcolando i 2 milioni presi nel primo trimestre, ha guadagnato 18.867 mila euro per ogni minuto in campo. Troppo, assolutamente troppo. ecco, pertanto, che si fa largo l’ipotesi della risoluzione del contratto.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, colpo dalla Juventus | “Lo vuole Spalletti”

Ramsey e la risoluzione del contratto

Calciomercato Juventus
Federico Cherubini, Juventus (Getty)

Il portale calciomercato.com dà un’indiscrezione clamorosa. Secondo quanto riportato, alla Continassa ci si sta attivando per muoversi anche in direzione risoluzione del contratto. Un fuori programma rispetto a quanto deciso con il nuovo corso, ma solo in parte: se per sbloccare il mercato si dovesse ritenere indispensabile questa soluzione, la Juve accetterà di liberare a zero Ramsey ma solo a patto di non dover scucire un solo euro di buonuscita, né a lui né ai suoi agenti. Aspettando che dalla Premier comunque possa riaccendersi l’interesse per l’ex Arsenal, che ora è chiamato a prendere una decisione definitiva.