Dybala e le finali Juventus: «Sia decisivo in quei match. Così sarà grande per sempre»

0
31

Dybala ha omaggiato Platini ma a 28 anni Le Roi vinceva il primo di tre Palloni d’Oro consecutivi. Mauro: «Sia decisivo nelle finali».

«Dybala fra qualche giorno compirà 28 anni: a quell’età Michel vinceva il primo dei tre Palloni d’Oro consecutivi». A Massimo Mauro basta una frase per spiegare la differenza tra la Joya e Le Poi dalle colonne di Gazzetta dello Sport. «Paulo ha giocato in Juventus più forti di questa, ha vinto campionati ed è arrivato in finali di Champions, ma senza essere mai la vera prima stella della squadra. È il momento di diventarlo, perché tutti gli diamo credito: ha qualità tecniche superiori alla media, bisogna salire dei gradini. Per essere paragonato ai mostri sacri deve diventare il giocatore più importante nelle partite più importanti. Finora non ci è riuscito».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, addio e assalto | Pogba ritorna così

L’importanza di Dybala nella Juventus

Ilaria D'Amico moglie Buffon«Credo che un centrocampo con McKennie e Locatelli sia degno, ma non sufficiente per arrivare in fondo in Italia e Champions. Il futuro della Juve passa dal diventare una squadra a cui è difficile fare gol. Se non saranno un gruppo granitico sarà un anno faticoso». Sono Parole che Massimo Mauro pronuncia parlando del futuro della Juventus. Poi chiude ancora con Dybala: «Chi ricorda Paulo? Del Piero no. Per me è una punta: giocherebbe alla grande con Platini. Forse più Baggio: costruisce i gol da solo, calcia benissimo le punizioni, può prendere palla indietro come il primo Roberto. E come fisico è simile…».