Juventus Fiorentina, Allegri a sorpresa: “C’è rammarico”

0
53

Le parole di Allegri dopo Juventus-Fiorentina: ecco quanto dichiarato dal tecnico livornese a margine del match dell’Allianz Stadium.

Era una partita da vincere per la Juventus, e alla fine, al termine di una gara sofferta, nella quale la Fiorentina ha avuto a lungo il pallino del gioco, gli uomini di Allegri riescono ad acciuffare i tre punti grazie ad una giocata sontuosa di Juan Cuadrado.

Allegri ©️LaPresse

Ecco le parole del tecnico livornese ai microfoni di Dazn: “Sono contento della prestazione di tutta la squadra, di Rugani che non ha giocato mai quest’anno, di tutta la squadra perché mentalmente abbiamo tenuto buono. Arrabbiati per i punti lasciati a Sassuolo, Verona a Udine: con una mentalità diversa, con una cattiveria diversa avremmo portato a casa. Non ci manca una punta, Alvaro ha fatto una buona partita, si è costruito delle situazioni favorevoli. Sono contento della prestazione, dell’importanza della vittoria che ci dà morale, ma non deve farci abbassare il livello di attenzione, vincere le partite non è semplice e bisogna faticare.

Leggi anche –> Calciomercato Juventus, effetto domino Pogba | Assalto United

La base per ritornare ad essere una squadra che punta al vertice è mettersi a disposizione, a correre oltre che giocare bene: la squadra ha qualità, bisogna essere disponibili, i due centrali sono stati cattivi al punto giusto, abbiamo vinto noi tutti i contrasti, con il Sassuolo no e ci è costato la partita. Sono contento questa sera, un gruppo che dà in campo, ha conquistato il passaggio del turno in Champions ma non bisogna dimenticare cosa abbiamo lasciato. In Europa si giocano partite diverse, in campionato la Juventus ha lasciato punti preziosi. Morata stasera si è creato due situazioni, poteva far meglio solo sul cross di Danilo in cui doveva capire di attaccare il primo palo. Ho inserito Cuadrado per avere due esterni larghi, con Pellegrini. Chiesa va sfruttato con le caratteristiche che ha, Dybala lo stesso, Morata che se va spalle alla porta va in difficoltà: i tre avanti si arrangiano. Non abbiamo vinto, bisogna fare il mea culpa, al 70′ la squadra ha tenuto botta e bisogna fare i complimenti ai ragazzi.”