Morata e soci, c’è un dato che è il più basso delle ultime quattro stagioni in A

0
27

La Juventus ha fatto registrare il dato che è il peggiore delle ultime quattro stagioni di Serie A. Morata e compagni hanno fatto molto male.

Allegri ha sempre detto che per compensare la partenza di Cristiano tutti avrebbero dovuto segnare di più. La Gazzetta dello Sport ha ribadito questo aspetto anche questa mattina. Tutto ciò  perché senza il catalizzatore dell’attacco, che attirava su di sé ogni pallone, per gli altri sarebbero aumentate le occasioni. Vero, ma lo è altrettanto che la produzione offensiva è pure una diretta conseguenza nel modo in cui gioca la squadra. Il tecnico, come ha spiegato nell’ultima conferenza stampa post partita, è convinto che ai tre davanti (Chiesa, Dybala e Morata) basti «arrangiarsi» per trovare la strada per la porta. I risultati di questo primo scorcio di stagione dimostrano che non è così.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, occhio all’Atalanta | La Dea su un obiettivo

Morata non segna, la Juve non tira

La Juventus fa fatica non solo a segnare, ma anche a costruire e ad arrivare in zona gol. Il dato dei tiri nello specchio (50), ad esempio, è il più basso delle ultime 4 stagioni di Serie A. Non soltanto la Signora di Pirlo (67) e Sarri (80) creava più pericoli al portiere avversario, ma anche quella dell’ultimo Allegri (78). E lo stesso discorso vale per i tiri totali: dai 239 del 2018-19 si è passati ai 161 di oggi, la cifra più bassa del quadriennio. Primo non prenderle, poi però bisogna anche attaccare, perché se non si segna non si vince. E se Morata e Dybala non segnano…