Calciomercato Juventus, accelerata improvvisa | Allegri lo vuole a gennaio

0
32

Calciomercato Juventus, accelerata improvvisa: Allegri lo vuole già a gennaio. Ma l’offerta di 30 milioni potrebbe non bastare

Un’accelerata improvvisa. Sì, perché Massimiliano Allegri lo vorrebbe già a gennaio per cercare di dare qualità alla sua squadra. E dopo un avvio di stagione sicuramente al di sotto delle aspettative, qualcuno che riesca a dare qualcosa in più, alla Juventus, serve.

Juventus
Allegri ©️LaPresse

Un nome che quasi ogni anno torna in voga dalle parti di Torino. E questa volta si potrebbe anche vedere la luce di questa trattativa. Perché il tecnico livornese starebbe spingendo nei confronti di Cherubini. Un’offerta, a quanto pare, che si dovrebbe aggirare intorno ai 30 milioni di euro. Ma forse, per Asensio, non potrebbero nemmeno bastare.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, la controffensiva di Commisso | Salta tutto

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, offerta già pronta | Cherubini fa sul serio

Calciomercato Juventus, Allegri lo vuole a gennaio

Asensio ©Getty Images

La cosa certa, ed è una notizia che arriva dalla Spagna, è che Massimiliano Allegri vorrebbe Asensio già a gennaio. Il fantasista del Real Madrid, inoltre, che va in scadenza nel 2023 e che non sembra avere intenzione di rinnovare, non precluderebbe la possibilità di arrivare nella nostra Serie A. E in questo momento, solamente la Juve, magari spalmandolo nel corso del tempo, potrebbe permettersi un investimento del genere.

Ma occhio, perché i 30 milioni potrebbero anche non bastare. Sì, perché Florentino Perez ne vorrebbe 50 per cedere il maiorchino. Una cifra spropositata, senza ombra di dubbio. Ma ci sarebbe anche la possibilità che il massimo dirigente del Real Madrid metta un veto alla cessione nel mese di gennaio per capire quali sono le reali potenzialità del giocatore: che viene da un infortunio e che ancora, in questa stagione, non è riuscito del tutto a mettersi in mostra. La sensazione, comunque, è che Ancelotti non si strapperebbe i capelli qualora la società decidesse di cederlo.