Calciomercato Juventus, da Firenze ci sperano | Dietrofront clamoroso

0
71

Calciomercato Juventus, il presidente Commisso sta per tornare in Italia ed è pronto a prendere una decisione eclatante sul giocatore.

Nessuno, ad esclusione della leggenda Hamrin nel lontanissimo 1960, era riuscito a segnare più gol di lui in un anno solare con la maglia viola. Dopo ieri ha toccato quota 27, ma fino a dicembre questo numero potrebbe lievitare ulteriormente. Dusan Vlahovic si è preso la scena anche nel posticipo di ieri tra la sua Fiorentina e il Milan, realizzando una strepitosa doppietta nel 4-3 che ha condannato i rossoneri alla loro prima sconfitta in tre mesi di campionato. Due gol grazie ai quali ha messo in mostra tutta la sua esuberanza, fisica ma anche tecnica.

Rocco Commisso ©️LaPresse

Il primo dopo aver dribblato Tatarusanu, il secondo – sempre con il piede sinistro – dal limite dell’area approfittando di un prodigioso recupero del compagno Nico Gonzalez. Una serata magica, un’altra nel giro di una settimana dopo la gioia per la qualificazione diretta ai Mondiali con la sua nazionale. Inevitabile, a questo punto, che le quotazioni del serbo crescano ancora di più.

Leggi anche: Calciomercato Juventus, Conte “scippa” Allegri | Il piano di Cherubini

Calciomercato Juventus, Vlahovic a gennaio non si muove

Calciomercato Juventus
Vlahovic @LaPresse

Vlahovic, si sa, è ormai un pensiero fisso della Juventus. Non rinnoverà con la Fiorentina – il suo contratto scade nel giugno 2023 – e i bianconeri stanno studiando una strategia all’insegna della sostenibilità per portarlo a Torino. Ma la concorrenza, come è noto, è serratissima. Tottenham, Arsenal e Manchester City lo tentano dall’Inghilterra anche se al giocatore non dispiacerebbe restare in Italia.

Ma da Firenze fanno sapere che il presidente Rocco Commisso starebbe valutando di trattenerlo almeno fino a giugno: c’è in ballo una possibile qualificazione alle coppe per la Fiorentina, assente dall’Europa da anni. Il patron italoamericano, dunque, potrebbe decidere di non farlo partire a gennaio perché ha bisogno dei suoi gol.