Sarri e il chiodo fisso della Juventus | Non prende pace per gli arbitri

0
58

Maurizio Sarri ha rivisto gli episodi arbitrali incriminati di Lazio-Juventus ed è sempre più convinto che abbia subito dei torti.

lazio-juventus

Maurizio Sarri non ci sta. Non è ancora andata giù al tecnico della Lazio la sconfitta di sabato contro i bianconeri. Il mister biancoceleste non riesce a nascondere il fastidio soprattutto per come è arrivata. Il rigore a inizio gara è il principale evento messo sotto la lente di ingrandimento. Non esiste un chiaro ed evidente errore che giustifichi la chiamata del Var. L’allenatore, come riporta Il Messaggero, ieri ha rivisto l’intera gara su un maxischermo con il suo staff.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, da Firenze ci sperano | Dietrofront clamoroso

Sarri non digerisce il ko con la Juventus

E l’opinione non è cambiata. Dalla spinta su Pedro alla gestione generale della gara: per dirla con le parole del mister, “la conduzione arbitrale è stata un disastro”. È da inizio campionato che alcune scelte lasciano a desiderare secondo Sarri: dall’espulsione contro i rossoneri che mai è andata giù al tecnico. Nel frattempo, maturata la pesante sconfitta contro la sua vecchia squadra, torna a parlare di mercato con Lotito. A suo avviso esiste una gap ed è convinto che non basteranno per essere competitivi giocando ogni 3 giorni. Il tecnico biancoceleste vuole un vice-Immobile in rosa e così Tare sta lavorando su Erik Botheim, 21enne norvegese del Bodo/Glimt, in scadenza fra un anno e con un costo ridotto. Più difficile arrivare a Joao Pedro del Cagliari, mentre serve anche un terzino sinistro e può tornare di moda il nome di Fabrizio Angileri del River Plate.