All or nothing, l’audio shock di Nedved | “Bisogna spaccargli la testa”

0
19

All or nothing, esce oggi la serie tv che racconta alcuni momenti dello spogliatoio bianconero E fa discutere un audio del vicepresidente.

Debutta oggi su Amazon Prime Video. E siamo abbastanza certi che farà discutere. Perché per la prima volta si è cercato di raccontare attraverso una serie tv quello che solitamente succede nello spogliatoio di una squadra di Serie A, in questo caso la Juventus. Sfuriate, sfoghi, dichiarazioni “politicamente scorrettissime” e ai limiti della censura. C’è tutto dentro “All or nothing”. Tutto ciò che sarebbe impossibile ascoltare in un’intervista ufficiale. Nelle ultime ore è uscita qualche anticipazione. Tra i protagonisti Bonucci, Pirlo, Cristiano Ronaldo e persino il presidente Andrea Agnelli. Come non li avete mai visti.

Dirigenza bianconera @Getty Images

Le telecamere – ovviamente nascoste – hanno ripreso buona parte di quello che è successo nello spogliatoio bianconero la scorsa stagione. Un esperimento già riuscito qualche anno fa con la Premier League, quando a essere “monitorate” così da vicino furono Tottenham e Manchester United.

Leggi anche: All or nothing, Bonucci “silura” il Milan | Lo sfogo all’intervallo

All ora nothing, Nedved senza filtri con Paratici e Pirlo

Calciomercato Juventus
Dirigenza della Juventus ©️Getty Images

Un altro momento interessante della serie riguarda la settima puntata. Al tredicesimo minuto il protagonista assoluto è Pavel Nedved. Il dirigente è su tutte le furie per la sconfitta, clamorosa, contro il Benevento allo Stadium: i giallorossi avevano avuto la meglio grazie ad un gol di Gaich, centrando una vittoria storica. L’audio è disturbato da alcuni rumori di sottofondo, ma si capisce bene che a parlare, di spalle, è proprio Nedved, mentre discute con Paratici, Agnelli e Pirlo.

“Sono presuntosi (…incomprensibile..), (sono usciti?) in Champions League. Bisogna andare lì e spaccargli la testa”, dice il vicepresidente della Juventus. “Non sono, siamo parte di questa roba qua”, replica Paratici mentre Nedved punta il dito verso lo spogliatoio dove Pirlo rientra subito.