Juventus, ritorno al passato | Allegri pensa alla rivoluzione

0
21

Juventus, ritorno al passato. Allegri pensa a una mezza rivoluzione per tamponare alle assenze. Ecco quello che potrebbe succedere

Una mezza rivoluzione. Un ritorno al passato in un momento delicato che ci potrebbe anche stare. Secondo la Gazzetta dello Sport infatti Massimiliano Allegri sarebbe pronto a cambiare già nelle prossime partite.

Juventus
Danilo e Chiellini @LaPresse

Gli infortuni in primis. Poi la mancanza di sostituti che possano dare delle garanzie sia fisiche che tecniche. E infine anche per cercare di normalizzare una squadra che vive un momento un po’ così, e che sicuramente ha perso certezze dopo la nottataccia in Champions League conto il Chelsea. Si pensa a un cambio tattico. Si pensa al possibile ritorno della difesa a tre che nel corso degli ultimi anni – almeno fin quando c’è stato il livornese in campo – ha dato garanzie. E portato anche a numerose vittorie.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, tutto pronto per la firma | Arriva a gennaio

Juventus, Allegri pensa alla difesa a tre

juventus
De Sciglio ©LaPresse

Danilo rimarrà fuori per almeno nove partite. Il brasiliano si rivedrà in campo a metà gennaio. De Sciglio – che fino all’infortunio è stato uno dei migliori – non è pronto per scendere in campo dal primo minuto. E allora, Allegri, pensa di tornare a tre dietro, con un centrocampo più folto, e con due centravanti vicini per cercare di mettere pressione alle difese avversarie. Una rivoluzione. Un ritorno all’antica.

Un cambio tattico che potrebbe sicuramente portare a dei giovamenti. Intanto si potrebbe vedere decisamente una Juve più equilibrata in fase di non possesso palla, e che concede sempre di meno alle formazioni avversarie. Che poi è quello che chiede Allegri, perché sa, l’allenatore, che in qualche modo con la qualità di Dybala e di Chiesa, e con quella di Locatelli in mezzo, il gol prima o poi si potrebbe trovare. Un cambio anche per dare certezze. Che sono quelle che servono a un gruppo che annaspa e che non riesce ad alzare l’asticella.