Spareggi qualificazioni ai Mondiali 2022: UFFICIALE l’avversaria dell’Italia

0
139

Spareggi qualificazioni ai Mondiali 2022, sorteggiata la prima avversaria degli Azzurri di Roberto Mancini nei playoff di marzo. 

A Zurigo è appena andato in scena il sorteggio a cui nessuno sperava di assistere. Invece l’Italia calcistica intera lo ha dovuto fare con gran trepidazione dopo la mancata qualificazione diretta a Qatar 2022 e il secondo posto nel girone dietro alla Svizzera. Gli azzurri infatti dovranno passare dai pericolosi spareggi per strappare uno degli ultimi pass per i prossimi campionati del mondo. Non sarà affatto facile perché, nella storia della competizione, non è mai stato così complicato arrivare ai Mondiali tramite i playoff. Nulla a che vedere con quello che nostro malgrado ci riguardò da vicino quattro anni fa, quando fummo clamorosamente estromessi dopo la doppia sfida contro la Svezia.

Juventus

Stavolta saranno due gare secche, prima una semifinale e poi la finale. Un mini gironcino, composto due teste di serie – una di queste è l’Italia – e due non teste di serie. E si giocheranno a pochi giorni di distanza. L’appuntamento, infatti, è fissato per i prossimi 24 e 29 marzo.

Spareggi qualificazioni ai Mondiali 2022, l’Italia esordirà con la Macedonia del Nord

La speranza, dunque, è quella di non rivivere il disastro del 2017, con l’Italia che non riuscì a qualificarsi a Russia 2018 e fu costretta ad assistere alla rassegna iridata da casa. Un punto di non ritorno, riscattato l’estate scorsa con la vittoria degli Europei. Il commissario tecnico Roberto Mancini ha già ipotizzato uno stage prima delle due date fatidiche. Anche la stessa Lega sta pensando di rinviare il turno di Serie A per concedere agli Azzurri più tempo per preparare le due partite cruciali.

Ma con chi se la vedranno i campioni d’Europa in carica? Il sorteggio di Zurigo, appena terminato, non poteva andare peggio. Infatti gli Azzurri in una ipotetica finale potrebbero incontrare la squadra più forte: il Portogallo di Cristiano Ronaldo, che esordirà con la Turchia. Ma prima di affrontare i lusitani l’Italia dovrà superare la Macedonia del Nord, senz’altro la più abbordabile tra le non teste di serie. La finale – altra brutta notizia – gli azzurri la giocheranno fuori casa.