Juventus, inchiesta plusvalenze | Non saranno interrogati

0
54

Juventus, l’inchiesta plusvalenze si sta abbattendo sul calcio italiano e sulla Vecchia Signora. I due dirigenti non verrano interrogati.

Juventus, dirigenza (Getty)

Juventus, il caso plusvalenze sta continuando ad abbattersi sul calcio italiano. La Vecchia Signora è la squadra al centro delle indagini ma la situazione, stando alle indiscrezioni di ‘Repubblica’ potrebbe relativamente cambiare. Andiamo a vedere cosa ha scritto l’editoriale proprio a proposito delle plusvalenze. Stando infatti alle indiscrezione di Repubblica, Re e Bertola, entrambi ex della Juventus, avrebbero nominato l’avvocato Luigi Chiappero, che ha spiegato la scelta di non presentarsi ieri all’interrogatorio con la necessità di una  -parole sue – “riflessione”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, ombre sul futuro di Allegri | Il clamoroso intreccio in Italia

Paratici e Nedved non verranno interrogati

paratici calciomercato juventus
Paratici, Nedved Juventus (Getty)

Ecco cosa ha detto l’avvocato Chiappero: “Le questioni sul tappeto sono di carattere eminentemente tecnico. Se ci sono chiarimenti da dare, si daranno. Ma prima bisogna conoscere il contenuto delle contestazioni. E noi, al momento, non lo conosciamo”. Poi aggiunge “Non saranno convocati per gli interrogatori neppure gli altri quattro dirigenti indagati, tra cui il presidente Andrea Agnelli, il suo braccio destro Pavel Nedved, e Fabio Paratici”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, ombre sul futuro di Allegri | Il clamoroso intreccio in Italia

Di conseguenza, l’ex direttore sportivo Fabio Paratici, ora al Tottenham, Nedved (vice presidente) e Andrea Agnelli non verranno interrogati sulla questione plusvalenze. Da qui in avanti si potrebbe dunque prospettare un futuro diverso sulla questione.