Calciomercato Juventus, come cambiano le strategie dopo il ko di Chiesa

0
147

Il calciomercato della Juventus è in continua evoluzione, ancor di più dopo lo sfortunato infortunio occorso a Federico Chiesa.

L’esterno offensivo purtroppo dovrà rimanere fuori dai campi a lungo, per lui il campionato è di fatto già finito dopo il grave infortunio subìto contro la Roma. Inutile sottolineare l’importanza di Chiesa in una Juventus che ha potuto contare sulla sua tecnica e sulla sua velocità per scardinare le difese avversarie. Giocatore molto importante per Allegri, rinunciare a lui per la seconda parte della stagione non sarà affatto facile. Il ko di Chiesa arriva in una fase delicata di calciomercato. E proprio la sua prolungata assenza potrebbe cambiare le strategie future del club.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Juventus, infuria il derby: addio doppio e Cherubini ko

LEGGI ANCHE –> E’ arrivato gennaio: il calendario delle partite della Juventus in questo mese

Calciomercato Juventus, adesso Kulusevski non parte più

Lo svedese ©lapresse

Come ha sottolineato Sportmediaset, l’assenza prolungata di Chiesa pone la Juve di fronte alla necessità di trovare un sostituto. Difficile pensare che possa arrivare dal mercato. Molto più semplice trovarlo all’interno della rosa di Massimiliano Allegri. Lo svedese Dejan Kulusevski sembrava poter essere sacrificato per recuperare un tesoretto importante da reinvestire altrove, considerata la sua valutazione di 30-35 milioni di euro e l’interesse di alcuni club di Premier League nei suoi confronti. Il jolly offensivo insomma sembra destinato a rimanere, almeno fino alla fine della stagione. Molto più probabile anche la conferma di Morata, che continua a rimanere nel mirino del Barcellona. Lo spagnolo è fondamentale nello scacchiere di Allegri, impossibile trovare un sostituto all’altezza in poco tempo. Tuttavia non si esclude nemmeno che la Juventus possa accelerare ora per altri obiettivi: in pole c’è sempre Scamacca, occhio però anche alle piste che portano ad Azmoun e Martial.