Calciomercato Juventus, ancora poco spazio | Ma non andrà in prestito

0
99

Per il calciomercato della Juventus si preannunciano giorni importanti, anche se non paiono esserci all’orizzonte grandi movimenti in casa bianconera.

L’unica mossa che il club bianconero potrebbe fare è cercare una nuova pedina in attacco. Un elemento che possa sostituire l’infortunato Chiesa, destinato a rimanere fuori fino alla fine della stagione. Martial e Azmoun paiono ora essere le alternative più accreditate. Anche se c’è da dire che le alternative non mancano di certo in casa bianconera, in rosa ci sono elementi giovani che potrebbero avere modo di mettersi in luce. Come ad esempio Kaio Jorge, calciatore per il quale Allegri ha più volte speso parole d’elogio. Il brasiliano della Juventus anche ieri però è rimasto fuori dall’undici titolare.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Juventus, infuria il derby: addio doppio e Cherubini ko

LEGGI ANCHE –> E’ arrivato gennaio: il calendario delle partite della Juventus in questo mese

Calciomercato Juventus, Kaio Jorge trova poco spazio ma rimarrà in bianconero

Kaio Jorge©️Lapresse

Sui social durante la partita in tanti si sono chiesti il perchè dello scarso minutaggio di Kaio Jorge. Il giocatore brasiliano sembrava poter avere una chance dal primo minuto contro la Sampdoria, ma Allegri (sostituito in panchina da Landucci) gli ha preferito Kulusevski come partner di Dybala. E dunque per il giovane brasiliano è arrivata l’ennesima panchina. Nonostante l’ampio vantaggio il calciatore è entrato in campo solamente al minuto numero 78. Dodici minuti più recupero in campo dunque per lui, con poche chance per mettersi in mostra. E dunque tanti post dei supporters bianconeri – soprattutto su Twitter – sono stati incentrati sul valore del gioiellino ex Santos. Nel quale credono fortemente, per questo motivo vorrebbero vederlo giocare con più frequenza. Nonostante il poco spazio in bianconero, non pare esserci per lui all’orizzonte un prestito nonostante non manchino i club pronti a prenderlo per affidargli una maglia da titolare.