Calciomercato Juventus, ora o mai più: firma e clausola monstre

0
30

Calciomercato Juventus, la sensazione è che sia l’ultima fase della trattativa. Rinnovo e clausola monstre con un incontro in settimana

La sensazione è che possa essere la settimana decisiva, quella dell’ora o mai più. Soprattutto perché nell’ultimo periodo i rapporti si sono così intensificati e i colloqui sono andati avanti per ore che, difficilmente, c’è un altro punto da trattare. Da una parte c’è la voglia di una società nel chiudere l’operazione, dall’altra la volontà del giocatore sì di rimanere, ma certamente a determinate condizioni, viste soprattutto le qualità che ha mostrato fino al momento.

©LaPresse

Secondo El Mundo Deportivo i prossimi giorni saranno quelli decisivi per conoscere il futuro di quel fenomeno che porta il nome di Gavi. Il giovane centrocampista catalano vuole un contratto da top player, visto che al momento ha solo ereditato quello che gli veniva garantito quando giocava nelle giovanili. Ma le non enormi possibilità economiche in questo momento del Barcellona hanno frenato un poco la trattativa. Ma Laporta sembra essere convinto della buona riuscita dell’operazione.

Calciomercato Juventus, clausola monstre per Gavi

Calciomercato Juventus
Gavi ©LaPresse

Il centrocampista, rappresentato da Ivan de la Pena, potrebbe quindi mettere nero su bianco nello spazio di poco tempo, allontanando così anche la possibilità – paventata spesso – di andare via dalla Spagna. C’era in ballo ovviamente anche l’opzione di pagare la clausola rescissoria di 50 milioni di euro che al momento potrebbe liberare il calciatore. E sia Juventus – ma anche Liverpool – avevano dato la sensazione di poterla pagare per strappare uno dei più promettenti centrocampisti europei al suo attuale club.

Dal momento della firma in poi questa possibilità non ci sarà più: le voci di una clausola monstre infatti sono state tutte confermate. Si parla di un miliardo di euro, la stessa che i catalani hanno utilizzato per Pedri e Ansu Fati. Cifre folli. E impagabili, ovviamente.