Calciomercato Juventus, esonero Allegri: sentenza senza appello | Conferma a sorpresa

0
16660

Calciomercato Juventus, l’allenatore resta un osservato speciale anche in caso di vittoria della Coppa Italia: quota addio da paura. 

Non c’è pace per Massimiliano Allegri. Si sta per chiudere un’annata decisamente complicata per il tecnico dei cinque scudetti di fila. E la sensazione è che critiche e mugugni riguardo all’operato dell’allenatore livornese non si placheranno neppure se mercoledì sera la Juventus dovesse riuscire a battere l’Inter nella finale di Coppa Italia.

Calciomercato Juventus
Allegri ©LaPresse

La sua è indubbiamente una figura altamente divisiva: c’è chi lo ama e chi invece non lo farà mai. Era così anche durante la sua prima esperienza sulla panchina bianconera. Nonostante non avesse mai terminato la stagione con meno di due trofei, non ha mai realmente conquistato una buona fetta di tifosi, che non a caso ha storto il naso quando il presidente Andrea Agnelli la scorsa estate decise di riaffidargli un’altra volta le redini della squadra. Nessuno si aspettava una Juventus competitiva sin da subito, che fosse in grado di lottare fino all’ultimo per scudetto e Champions League. Ma è stato un anno pieno di ombre e poche luci e le delusioni sono state francamente troppe. Inaccettabile, specie per chi nel decennio magico era abituato ad altri standard.

Calciomercato Juventus, bookmaker sicuri: addio sempre più probabile

Allegri (Lapresse)

Si è parlato tanto di anno “di transizione” e si è abusato della parola “ricostruzione”, ma si è vista anche tanta confusione. Non solamente a livello tattico ma pure a livello di programmazione. Allegri è legato alla Juventus per altri tre anni ma i risultati deludenti dei bianconeri hanno spinto più d’uno, in società, a fare delle profonde riflessioni. Insomma, il tecnico toscano da questo momento sarà un osservato speciale. Ed anche la Coppa Italia diventa una prova da superare a tutti i costi per iniziare a programmare la prossima stagione con maggiore tranquillità. Fatto sta che Allegri resta in bilico e lo confermano anche le quote dei bookmaker riguardo ad un possibile esonero oppure alle dimissioni che avrebbero del clamoroso.

Un eventuale addio dell’allenatore originario di Livorno è bancato 3,50 dalla Snai, numeri in picchiata rispetto a qualche settimana fa.