Calciomercato, Morata-Juve non è ancora finita: l’annuncio del presidente ribalta tutto

0
40

Calciomercato, la questione Morata non è ancora chiusa. C’è l’annuncio del presidente che ribalta la questione sull’attaccante spagnolo

Nelle ultime, oltre alla questione relativa a Pogba che ormai sarebbe della Juventus come ha scritto la Gazzetta dello Sport questa mattina – ha tenuto sicuramente banco anche la situazione che gravita attorno ad Alvaro Morata. La società bianconera avrebbe comunicato il mancato riscatto al giocatore, ma stando alle parole del presidente dell’Atletico Madrid, Enrique Cerezo, la situazione è ancora tutta da decifrare.

Calciomercato Juventus
Morata con Vlahovic ©LaPresse

Un annuncio che svela come non ci sia nulla di definito. Il massimo dirigente della squadra allenata da Simeone infatti ha parlato ad un evento organizzato dalla Liga spagnola. E ha fatto il punto sulla questione di molti giocatori che attualmente i Colchoneros hanno in rosa. E ovviamente si è pure parlato di Alvaro Morata.

Calciomercato Juventus, l’annuncio su Morata

Fiorentina-Juventus
©LaPresse

“Devo dirti che non so quale possa essere il futuro di Morata. Sì, è un nostro giocatore, ma non so cosa succederà, se la Juve lo terrà o mone. Non lo sappiamo”. Insomma, anche Cherubini deve decidere cosa fare con la spagnolo. Ma sicuramente una cosa è certa: oltre i 20 milioni di euro per il riscatto – a differenza dei 35 che erano stati concordati ormai due anni fa – non se ne far nulla. Se l’affare si dovesse chiudere si farà con lo sconto, non ci sono altre situazioni che almeno, sotto l’aspetto economico, possano cambiare quello che ormai la società bianconera ha deciso.

Ovviamente, poi, la palla passerà all’Atletico Madrid. Che potrebbe anche decidere se accettare o meno l’offerta guardando soprattutto a quelle squadre che potrebbero avere un interesse per Morata il prossimo anno. Si è parlato dell’Arsenal in più di un’occasione, ma i Gunners, che hanno clamorosamente steccato la qualificazione in Champions League non sembrano avere voglia di mettere troppi soldi sul piatto. E allora, ovviamente, il futuro è tutto da decifrare.