Calciomercato, rinnovo e “aumento” anti Juventus: firma fino al 2026

0
34

Calciomercato, rinnovo sempre più vicino e piano anti-Juventus attuato. Tutti gli aggiornamenti sul giocatore seguito dai bianconeri.

La squadra di Allegri necessiterà di plurimi aggiustamenti nelle prossime settimane, al fine di consegnare una rosa al livornese che sia già pressoché pronta durante i primi meeting estivi di preparazione al prossimo campionato.

Werner Calciomercato Juventus Gabriel Jesus
Max Allegri ©LaPresse

Come più volte evidenziato, si lavorerà con l’obiettivo di rendere questa stagione solamente un lontano ricordo, con la consapevolezza di dover cambiare tante cose ma al contempo di vantare anche delle solide basi di partenza da poter sfruttare in ottica di una crescita diacronica e progettuale nel futuro prossimo. I nomi più caldi, in questa fase, sono quelli di Di Maria e Paul Pogba, con l’argentino che ha sciorinato per l’ennesima volta la sua immensa classe in occasione della finalissima malamente persa da una Nazionale di Mancini ormai in crisi.

La carta di identità sembrava poter spaventare ma il quasi ex PSG è il classico usato sicuro e rappresenterebbe una più che valida pedina per acuire le risorse di uno scacchiere che necessiterà però comunque anche di tanto altro.

Calciomercato, rinnovo e mossa anti-Juventus: Mourinho blinda Cristante

Calciomercato Juventus
Bryan Cristante ©LaPresse

In attesa di novità anche sul fronte Pogba, attesissimo da un ambiente che mai se ne sarebbe voluto separare e che sarebbe ben lieto di abbracciarlo, proprio come il collega cestista Allegri, giungono importanti aggiornamenti su un elemento finito anche nel mirino della Vecchia Signora.

Ci riferiamo a quel Bryan Cristante che con eclettismo, intelligenza e dedizione non solo è divenuto imprescindibile per Mourinho ma ha catalizzato anche diverse attenzioni nel nostro campionato e all’estero. L’ex Atalanta non rappresenta di certo un elemento del livello del Polpo ma le sue prestazioni hanno dimostrato come sia quel classico giocatore silente e graditissimo agli allenatori per intelligenza tattica e capacità di assecondare le richieste del mister.

Ad oggi, però, ci sono tutti i presupposti per assistere alla permanenza nella Capitale di quel numero 4 arrivato nel 2018 per ovviare alla sortita di Nainggolan e in realtà sfruttato in queste stagioni come mezzala, mediano e addirittura difensore centrale senza mai andare ad occupare quella regione che invece lo consacrò ad alti livelli in quel di Bergamo.

Secondo “Il Corriere dello Sport” ci saranno altri incontri dopo i recenti approcci tra la Roma e l’entourage Beppe Riso per assecondare le volontà del tuttocampista di rinnovare fino al 2026 e percepire circa 3.5 milioni di euro annui, bonus inclusi.