Juventus, ribaltone UFFICIALE: addio dopo tre anni

0
167

Juventus, un’avventura durata tre anni. L’addio arriva direttamente sulle pagine social della società bianconera.

Juventus, dopo tre anni lascia la panchina dell’Under 23 mister Zauli. L’annuncio arriva, direttamente, dai portali social della società bianconera e sul sito ufficiale.

Juventus (Lapresse)

Un’avventura lunga e con grandi risultati. Oggi però la comunicazione ufficiale della società avverte della consensuale separazione della parti.

Juventus, mister Zauli lascia la panchina dell’Under 23 | È ufficiale

Calciomercato Juventus
Lamberto Zauli ©️LaPresse

Di seguito il comunicato ufficiale rilasciato dalla società bianconera: “La Juventus e Mister Zauli si salutano, dopo tre stagioni intense vissute tra Primavera e Juventus Under 23. Sì, perché l’avventura in bianconero del tecnico romano è iniziata proprio dal settore giovanile, come guida della Primavera, nella stagione 2019/2020. Una stagione complicata e interrotta a causa della pandemia, ma che ha messo ugualmente in mostra le ottime doti da allenatore di Lamberto Zauli, sia sul piano dei risultati sportivi sia su quello legato alla crescita di giovani talenti.

Un’avventura che è proseguita, poi, sulla panchina della Juventus Under 23 sempre con un obiettivo prioritario rispetto agli altri: far crescere i giovani che si affacciavano per la prima volta al professionismo. E così è stato, perché grazie alla sua cura del dettaglio e a quella del suo staff sono state tante le note positive al termine di queste due stagioni. Soffermandosi maggiormente su quest’ultima, il percorso compiuto dai bianconeri è stato strepitoso tenendo in considerazione il fatto che sono state ben 47 le gare ufficiali disputate. Record di punti nella regular season, frutto di un cammino maturo e consapevole, ma soprattutto una cavalcata straordinaria nella fase playoff interrotta soltanto a un gol dalla semifinale. Sì, perché il campionato dell’Under 23 si è chiuso allo Stadio “Euganeo” di Padova con una vittoria per 1-0 che non è bastata per continuare a coltivare il sogno di arrivare fino in fondo in questi playoff per la promozione in Serie B. E non è finita qui. È stato un cammino da incorniciare anche e soprattutto perché ha permesso a tanti giovani di allenarsi, esordire e accumulare presenze e minuti in Prima Squadra. E questa è sicuramente una delle gratificazioni più grandi: la maturità di un gruppo passa anche e soprattutto da tappe come queste.  Emozioni forti e tanta gratificazione, dicevamo, anche perché se tutto questo è successo il merito è anche e soprattutto di Mister Zauli, al quale auguriamo il meglio per il suo futuro. Grazie di tutto, Mister!”