Calciomercato Juventus, Allegri lo ha epurato: doppio blitz in Premier

0
20

Calciomercato Juventus, Allegri lo ha epurato: doppio blitz in Premier League per l’esubero bianconero. Rimane in piedi anche lo scambio

L’epurazione è cosa nota a tutti. Ormai da un poco di tempo. Mai è scattata quella scintilla e mai il calciatore, nel corso della stagione, ha dimostrato di essere in grado di sostenere il peso dell’attacco bianconero. Eppure, l’anno scorso, era arrivato con bel altri propositi. Ma in poco tempo sono tutti evaporati. Insomma, il futuro di Moise Kean è lontano dalla Juve. E potrebbe rientrare così come vi abbiamo raccontato nella giornata di ieri in una possibile operazione di scambio che vede protagonista il centrocampista Paredes.

Calciomercato Juventus
Massimiliano Allegri ©️LaPresse

Difficile ma non impossibile questa opzione. Anche se, secondo quanto riportato da Di Marzio, non è l’unica pista percorribile. Ci sarebbero due squadre in Premier League che avrebbero cominciato a manifestare un certo interesse per le prestazioni del giocatore. Anche se non sarebbero molto gradite allo stesso attaccante che spera ovviamente in un percorso diverso.

Calciomercato Juventus, doppio interesse in Premier per Kean

calciomercato juventus
Moise Kean ©LaPresse

Fulham e Nottingham avrebbero iniziato a sondare il terreno attorno a Moise secondo il giornalista di Sky Sport. Non sono arrivate delle offerte ufficiali ma sono cominciati i sondaggi nei confronti del giocatore. Per la Juventus ovviamente è cedibile, e su questo ci sono pochi dubbi, ma anche a delle condizioni economiche importanti, perché poi alla fine, Kean, rimane pur sempre nel giro della Nazionale di Mancini e ha dimostrato, soprattutto in quella esperienza sotto la Tour Eiffel, di essere un elemento in grado di segnare, e fare la differenza, se accompagnato in tutto questo dalle condizioni fisiche che, molto spesso, lo hanno messo in difficoltà.

Vedremo, in ogni caso, quale sarà il futuro di Kean. Che appare decisamente lontano dalla Juventus. I presupposti, per andare avanti, non ci sono e non ci saranno.