Calciomercato Juventus, l’ombra di Ronaldo è una goduria: affare sbloccato

0
133

Calciomercato Juventus, il portoghese vuole giocare la Champions League e si prepara a salutare lo United: assist inconsapevole ai bianconeri?

Cristiano Ronaldo vuole la Champions League. Sarà complicato tornare a vincerla come ai bei tempi di Madrid, ma il fenomeno portoghese punta almeno a rigiocarla. Cosa che non gli sarà possibile se dovesse continuare a vestire la maglia del Manchester United, che nella passata stagione non è riuscito a qualificarsi nei primi quattro posti della Premier League. L’ex attaccante bianconero, che un anno fa aveva lasciato la Juventus per tornare al club con cui era definitivamente esploso, va per le 38 primavere e vorrebbe una squadra che gli permettesse di tornare ad essere protagonista nella coppa dalle grandi orecchie.

CR7 ©Lapresse

È dunque in rotta con i Red Devils, partiti per la tournée asiatica e australiana senza di lui. Dall’Inghilterra nei giorni scorsi hanno fatto sapere che CR7 ha già chiesto la cessione e nelle ultime ore si parla in maniera sempre più insistente dell’Atletico Madrid. Una destinazione impensabile fino a qualche anno fa, quando Ronaldo era un simbolo del Real e di conseguenza odiatissimo dai rivali cittadini dei Blancos.

Calciomercato Juventus, CR7 a Madrid potrebbe spingere Morata verso Torino

Morata ©LaPresse

La Champions League, tuttavia, val bene la “pace” con i Colchoneros di Diego Simeone, nemici storici e peraltro tra le sue “vittime” preferite. In Spagna ribadiscono che non solo solo voci quelle che lo accostano all’Atletico. Non è escluso insomma che la trattativa possa decollare da un momento all’altro. CR7 in maglia biancorossa potrebbe al tempo stesso servire un assist interessante alla sua ex squadra, la Juventus, che sta tentando di riportare a Torino Alvaro Morata dopo il mancato accordo per il riscatto. Come riporta calciomercato.it, l’eventuale arrivo del portoghese chiuderebbe ogni spazio all’attaccante spagnolo. E di conseguenza i Colchoneros potrebbero abbassare le pretese, concedendo ai bianconeri quel famoso “sconto” sui 35 milioni richiesti per far partire il giocatore.