Calciomercato, la Juventus non scherza più per Paredes: rilancio imminente

0
100

Calciomercato Juventus, Cherubini fa sul serio per Paredes. Rilancio imminente per l’ex Roma.

In poco tempo abbiamo visto come a Torino siano state sugellate gran parte delle regioni di campo necessitanti di interventi. Certo, quella in corso sta rappresentando l’estate delle grandi uscite ma è altrettanto giusto evidenziare come la Juventus abbia fin qui dimostrato di voler intervenire tempestivamente su più fronti.

Calciomercato Juventus

Dopo l’uscita di Dybala e Morata, il reparto offensivo è stato corroborato con Angel Di Maria, in grado di conferire qualità e saggezza all’attacco di Allegri. In attesa di eventuali rilanci per Zaniolo o, più in generale, di operazioni che permettano di ovviare alle su citate sortite, abbiamo visto come Cherubini e colleghi siano prontamente intervenuti anche nel reparto arretrato.

In seguito all’addio di Chiellini, anche Matthijs de Ligt ha salutato, fruttando alle casse bianconere circa 80 milioni di euro, buona parte dei quali è stata prontamente indirizzata nelle vicine casse di Urbano Cairo per Gleison Bremer. Bisogna adesso comprendere se il brasiliano sarà considerato abbastanza per rinvigorire una regione attualmente vantante solamente Bonucci come coesistente all’ex Lazio, insieme all’enigma Gatti.

Calciomercato Juventus, Cherubini fa sul serio per Paredes

Calciomercato Juventus
Leandro Paredes ©LaPresse

Tutto ciò non faccia però passare in secondo piano quanto legato anche alla regione centrale di campo. Questa, da tempo, rappresenta uno dei punti di debolezza più evidenti per la squadra torinese e molto verosimilmente saranno fatti interventi anche in questo reparto.

I nomi fin qui monitorati sono plurimi e, tra i vari, si segnala da tempo l’ex conoscenza della Serie A, Leandro Paredes. Approdato al PSG dopo le esperienze tra Empoli e Roma, l’argentino piace da tempo e sarebbe per lui arrivata un’offerta di circa 20 milioni di euro, basata su un prestito con possibilità di riscatto.

L’avances è stata rispedita nuovamente al di qua della Alpi ma sono tutt’altro che esclusi rilanci. A riferirlo è Marcello Chirico.