TVPLAY | Pogba non si opera: “Scelta migliore per il Mondiale”

0
27

Per la Juventus si sta avvicinando sempre più il momento del debutto in campionato, fissato per il giorno di Ferragosto contro il Sassuolo.

Mentre la dirigenza sta proseguendo nel suo lavoro per cercare di allestire una squadra sempre più competitiva, mister Allegri deve capire chi può mandare in campo nella prima gara della serie A. Sicuramente non ci sarà Paul Pogba, uno dei grandi colpi estivi della Juventus. Un infortunio terrà il francese lontano dal campo di gioco per diverso tempo.

Pogba Juventus Calciomercato
Paul Pogba ©LaPresse

Negli ultimi giorni si è parlato molto della decisione da prendere riguardo l’intervento al quale si sarebbe dovuto sottoporre Pogba, che alla fine ha deciso di non finire sotto i ferri e di proseguire con uan terapia conservativa che dovrebbe consentirgli di non saltare i mondiali in Qatar.

Juventus, il dottor Grasso: “La sutura non era la scelta migliore per lui”

juventus
Pogba ©LaPresse

Il dottor Andrea Grasso, specializzato in traumatologia ed ortopedia, ha parlato dell’infortunio di Pogba a Calciomercato.it in onda su TvPlay. “Mi sembra evidente che la scelta sia dettata dagli impegni, il Mondiale ha sicuramente condizionato la scelta, che era tra sutura e meniscectomia. La lesione da quanto ho potuto apprendere dai giornali era molto vicino alla capsula, quindi una zona molto vascolarizzata. Si poteva procedere con sutura ma allungando nettamente i tempi del recupero. La terapia conservativa consentirà al ragazzo di far sfiammare il ginocchio per poi andare a vedere come si comporterà, però così c’è il rischio che vada successivamente fatto l’intervento più avanti”. Grasso condivide la scelta del francese. “La scelta è sempre dell’atleta e mai del dottore, noi spieghiamo solo i pro e i contro dei vari trattamenti. La sutura a livello medico come concetto è la scelta migliore, però non era la scelta migliore per lui, perché avrebbe sicuramente saltato il Mondiale. Quello che posso dire è che sono d’accordo sul non fare la meniscectomia, togliere tutto il menisco esterno avrebbe dato problemi” sono le sue parole.