Calciomercato Juventus, clamorosa retromarcia: ora può saltare tutto

0
55

Calciomercato Juventus, la richiesta di oltre venti milioni viene reputata eccessiva dai bianconeri. E per l’affondo serve prima cedere.

Il grande caldo si è attenuato ma si profila ugualmente un fine settimana rovente in casa Juventus. A dieci giorni dall’inizio del campionato di Serie A – i bianconeri debutteranno allo Stadium contro il Sassuolo – la rosa a disposizione di Massimiliano Allegri è ancora incompleta. E c’è il rischio che – tra infortuni e squalifiche varie – l’allenatore livornese debba subito far fronte ad una serie di emergenze con i neroverdi. A meno che, ovviamente, non arrivino buone notizie dal mercato. Ecco perché la dirigenza in queste ore sta premendo il piede sull’acceleratore per assicurare al tecnico almeno un paio di rinforzi.

Calciomercato Juventus Molina
Cherubini, Arrivabene e Nedved ©LaPresse

L’obiettivo numero uno è diventato Filip Kostic dell’Eintracht Francoforte. Già due mesi fa si parlava spesso dell’esterno serbo, protagonista del recente trionfo in Europa League dei tedeschi. L’ipotesi di portarlo a Torino, però, era tramontata dopo l’arrivo di Angel Di Maria. Allegri ora vorrebbe puntarci ugualmente, perché un giocatore duttile ed eccellente anche in fase di copertura come Kostic sarebbe una manna dal cielo per la corsia sinistra.

Calciomercato Juventus, da Parigi fanno muro per Paredes

Leandro Paredes ©️LaPresse

Per Kostic bisognerà superare la concorrenza del West Ham, che aveva già messo sul piatto 15 milioni. Il compagno di nazionale di Dusan Vlahovic però preferisce Torino e c’è ottimismo sull’esito positivo della trattativa. L’altro fronte è a centrocampo, dove l’infortunio di Paul Pogba costringe la Juventus a “velocizzare” l’operazione Paredes. L’argentino del Psg, regista in possesso di tutte le caratteristiche che farebbero al caso di Allegri, è diventato il chiodo fisso del direttore sportivo Federico Cherubini. Fino a pochi giorni fa la trattativa sembrava vicina al decollo, ma da Parigi continuano a fare muro. Come spiega la Gazzetta dello Sport, la richiesta di 25 milioni viene reputata eccessiva dalla Juventus, che in invece spinge per il prestito. Tutto in stand-by, dunque, in attesa che contemporaneamente i bianconeri riescano a cedere Arthur al Valencia di Gattuso.