Juventus, c’è Jacobs nel destino: il nuovo ‘pupillo‘ di Allegri fa sognare

0
58

Juventus, c’è il campione olimpico Jacobs nel destino: il nuovo pupillo di Massimiliano Allegri e fa sognare: ecco qual è l’obiettivo

Si sa, benissimo: quado nella testa di qualcuno scatta qualcosa, allora può davvero succedere di tutto. Per informazioni chiedere direttamente al campione olimpico dei 100 metri Marcel Jacobs, l’uomo più veloce del Mondo, che nel momento in cui ha deciso di affidarsi a Nicoletta Romanazzi come mental coach, ha dato una svolta alla propria carriera. Volete un’altra conferma su quanto sia importante la mente per ogni atleta e non solo? Beh, basta chiedere questa volta a Mattia Perin, che s’è affidata alla stessa dottoressa per il suo lavoro.

Juventus
Jacobs ©LaPresse

Il nuovo pupillo di Allegri il portiere che ha preso il posto di Szczesny in questo avvio di stagione. E che è entrato mentalmente subito in partita contro lo Spezia, quando il polacco s’è procurato cadendo male quella distorsione alla caviglia destra che viene monitorata giorno dopo giorno. Perin fino al momento è l’unico a non aver subito gol nella massima serie: contro la Roma tra i pali c’era proprio l’ex giallorosso. E non solo, ha in mente un altro obiettivo da prendere.

Juventus, Perin da record

Mattia Perin ©️LaPresse

Ha parato fino al momento tutti i tiri nello specchio della porta che gli sono arrivati: otto su otto. Punta alla quaterna, che sarebbe record personale e che non gli succede dal gennaio del 2021. Non tantissimo tempo fa, ma sembra passata una vita e lui difendeva i pali del Genoa. Mattia adesso è un altro uomo, maturo, forte, e del quale Allegri si fida ciecamente. Tanto che il tecnico di Livorno lo considera più di un secondo portiere. Insomma, per lui, il momento è positivo anche se ovviamente non gode in nessun modo dei problemi fisici che hanno colpito il compagno di reparto. Perin sa perfettamente qual è il suo ruolo dentro la rosa.

Un racconto, questo, che potete leggere sulla Gazzetta dello Sport di questa mattina che tesse le lodi al calciatore. Giustamente anche. La Juve è in buone mani.